Cerca

Procedimenti amministrativi a istanza di parte

Pubblicato il 21/11/2022
Accesso a documentazione amministrativa prodotta e/o detenuta stabilmente dalla UOC Governo Clinico, Ricerca, Formazione e Sistema Qualità (SC)

Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso (art. 22 e ss L. 241/1990)

Accesso civico generalizzato: accesso a dati o documentazione amministrativa detenuta stabilmente dall'UOC Governo Clinico, Ricerca, Formazione e Sistema Qualità (SC)

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quell i oggetto di obbligo di pubblicazione, (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013)

Nulla osta, da parte della Direzione Generale, alla conduzione degli studi clinici

La Direzione Generale dell’Azienda, in forza dell’onere di sorveglianza e governo della struttura, prende atto del rilascio dell’autorizzazione alla conduzione di uno studio clinico da parte dell’Autorità Competente (A.I.F.A.) e tiene conto delle risultanze dell’esame compiuto dal Comitato Etico; ha comunque la facoltà di valutare ulteriormente la fattibilità dello studio clinico e concedere o meno il nulla osta all’avvio ed alla conduzione dello stesso. Legge Regionale 9/2017 (art. 7)

Accesso a documentazione amministrativa prodotta e/o detenuta stabilmente dalla UO Servizi Amministrativi Ospedalieri (SC)

Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso (art. 22 e ss. L.241/1990).

Accesso civico generalizzato a dati o documentazione amministrativa detenuta stabilmente dalla UO Servizi Amministrativi Ospedalieri

Strumento finalizzato ad ottenere l’accesso a dati o documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione (comma 2 art.5 D.Lgs. 33/2013).

Accesso documentazione amministrativa e sanitaria - Ospedale Maggiore

La documentazione sanitaria viene rilasciata all'avente diritto dietro specifica richiesta sulla base della normativa vigente. La documentazione, in copia semplice o conforme, può essere resa disponibile a terzi nei casi previsti dalla normativa (Legge 241/90 e D.Lgs. 196/03 codice privacy).

Accesso documentazione amministrativa e sanitaria - Ospedale Bellaria

La documentazione sanitaria viene rilasciata all'avente diritto dietro specifica richiesta sulla base della normativa vigente. La documentazione, in copia semplice o conforme, può essere resa disponibile a terzi nei casi previsti dalla normativa (Legge 241/90 e D.Lgs. 196/03 codice privacy).

Dichiarazioni di volontà per la donazione organi e tessuti.

Gestione accessi alla banca dati nazionale del centro trapianti per l'Ausl di Bologna: abilitazione all'accesso degli operatori dell'Ausl di Bologna addetti alla raccolta delle dichiarazioni di volontà e loro formazione, gestione delle dichiarazioni raccolte in altre Ausl per i residenti dell'Ausl di Bologna (L. 91/99, DM 8.4.2000, DM 11.3.2008).

Stesura convenzioni attive con Enti Pubblici e Privati e Aziende Sanitarie per fornitura di prestazioni e servizi

Acquisizione autorizzazioni dai Dipartimenti ospedalieri; stesura testo dell’accordo; scambio di corrispondenza tra le parti; sottoscrizione legali rappresentanti; predisposizione atti amministrativi di adozione. L. 241/90, D.Lgs. 502/92, L.R. 22/19, REG. UE. 679/2016.

Stesura convenzioni passive con Enti Pubblici e Privati, Aziende Sanitarie, Associazioni del Terzo Settore per acquisto di consulenze e/o di prestazioni e servizi a favore di UU.OO ospedaliere

Istruttoria e rapporti con Azienda/Ente fornitore, iter per sottoscrizione e predisposizione atti di adozione. Scambio di corrispondenza tra le parti. L. 241/90, D.lgs. 502/92, ART. 117 CCNL Sanità, D.lgs. 117/17, REG. UE 679/2016.

Accesso a documentazione amministrativa prodotta e/o detenuta stabilmente dalla UO Sistemi informativi aziendali

Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso (art. 22 e ss L. 241/1990)

Accesso civico generalizzato: accesso a dati o documentazione amministrativa detenuti stabilmente dall'UO Sistemi informativi aziendali

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quell i oggetto di obbligo di pubblicazione, (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013)

Accesso civico generalizzato: accesso a dati o documentazione amministrativa detenuta stabilmente dalla UO Sviluppo organizzativo e coordinamento Staff (SC)

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013)

Accesso civico semplice

Accesso a dati, documenti o informazioni per i quali è previsto specifico obbligo di pubblicazione, nei casi in cui questa sia stata omessa (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013)

Accesso civico generalizzato: accesso a dati o documentazione amministrativa detenuta stabilmente dall'UO PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quell i oggetto di obbligo di pubblicazione, (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013)

Accesso a documentazione amministrativa prodotta e/o detenuta stabilmente dalla UO PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso (art. 22 e ss L. 241/1990)

Accesso a documentazione amministrativa e sanitaria prodotta e/o detenuta stabilmente dalla UOC Presidio Ospedaliero Unico Aziendale

Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l'accesso (art 22 e ss L.241/90

Accesso civico generalizzato: accesso ai dati o documentazione amministrativa detenuta stabilmente dall'UOC Presidio Ospedaliero Unico Aziendale

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione (comma 2 art 5 dlgs 33/2013

autorizzazione ai fini dell’esportazione di campione di sangue cordonale per uso autologo

strumento finalizzato ad ottenere l'autorizzazione ai fini dell’esportazione di campione di sangue cordonale per uso autologo DLGS 6.11.2007 n 191 - DM 18.11.2009 - DGR 1176/2010 - RER PG 2010 nr 204472 del 11.08.2010

RAPPORTI CONVENZIONALI CON UNIVERSITÀ O ISTITUZIONI FORMATIVE PER L’EFFETTUAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI FINALIZZATI AL COMPLETAMENTO DELLA FORMAZIONE ACCADEMICA E PROFESSIONALE

Attivazione: richiesta, esckusivamente da parte di enti o istituzioni – soggetti promotori, con invio di testo proposto. Fase istruttoria: a) valutazione del testo e del possesso di requisiti formali e sostanziali. b) Se la valutazione ha esito positivo, stesura del documento definitivo di convenzione c)Acquisizione firma dell’ente promotore d) Predisposizione atto (determinazione o deliberazione) di approvazione e sottoscrizione della convenzione. Pubblicazione su albo informatico e) Inoltro del documento di convenzione all’Ente, istituzione o soggetto promotore richiedente per adozione adempimenti conseguenti.

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO: ACCESSO A DOCUMENTI E DATI PRODOTTI E/O DETENUTI STABILMENTE DALLA UO FORMAZIONE

Diritto azionabile da chiunque, senza obbligo di motivazione, volto a favorire la partecipazione attraverso un’ estesa conoscibilità e diffusione di dati e documenti. E’disciplinato da: Dlgs n.33/2013 e smi (art.5, comma2, e art.5 bis); Delibera ANAC n.1039/2016; “Prima disciplina contenente indirizzi procedimentali e organizzativi in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato" approvato con delibera DG n. 456/2019.

ACCESSO ALLA FUNZIONE DI PROVIDER ECM PER SOGGETTI ESTERNI ALL’AZIENDA USL DI BOLOGNA

Attivazione: richiesta da parte del soggetto di usufruire della funzione di Provider (progettazione ed erogazione di eventi accreditabili ECM) Fase istruttoria: analisi della domanda finalizzata alla valutazione della compatibilità degli scopi (statuto/atto costitutivo) perseguiti dal richiedente e dei contenuti proposti nelle iniziative di formazione, con i valori aziendali e con le linee strategiche. Se l’esito della valutazione è positiva invio di lettera al richiedente a firma del direttore dello Sviluppo Organizzativo, Professionale e Formazione Adempimenti conseguenti. L’iter è descritto e regolato da documento pubblicati in internet.

LEGGE 241/90: ACCESSO A DOCUMENTI PRODOTTI E/O DETENUTI STABILMENTE DALLA UO FORMAZIONE

E’ il diritto riconosciuto ai soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento amministrativo al quale è chiesto l’accesso, di prenderne visione e estrarne copia. E’ disciplinato da: Capo V L.n. 241/90 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti); DPR n.184/2006 (Regolamento sull’accesso ai documenti amministrativi); Linee applicative aziendali approvate con delibera del DG n.144/2008.

Accesso a documentazione amministrativa prodotta e/o detenuta stabilmente dal Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche

Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto,concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l'accesso (art.22 e ss. L.241/1990)

Accesso civico generalizzato: accesso a dati o documentaziione amministrativa detenuta stabilmente dal Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione (comma 2 art.5 D.lgs. 33/2013)

Autorizzazione apertura Farmacia assegnata a seguito del Concorso Straordinario della Regione Emilia Romagna indetto con determinazione n°60 del 8/01/2013. Istruttoria per conto dei Sindaci dei Comuni della AUSL di Bologna.

Il procedimento ricalca quello denominato "Autorizzazione apertura ed esercizio Farmacie di nuova istituzione: istruttoria per conto dei Sindaci dei Comuni della AUSL di Bologna". Varia il MODULO di presentazione alla domanda, che si allega. L’Amministrazione preposta (Regione) assegna la farmacia di nuova istituzione al vincitore, a seguito di espletamento di concorso. Il vincitore presenta la domanda di apertura e autorizzazione all’esercizio al Sindaco del Comune interessato e per conoscenza all’Azienda USL di Bologna che avvia il procedimento per quanto di competenza. L’UOC dopo ispezione preventiva con esito favorevole da parte della commissione di vigilanza ex art. 16 L.R.2/2016, provvede a predisporre l’atto di autorizzazione per conto del Comune e, una volta adottato, lo trasmette agli organi competenti interessati. Art. 10 LR 2/2016

Autorizzazione apertura ed esercizio Farmacie di nuova istituzione: istruttoria per conto dei Sindaci dei Comuni della AUSL di Bologna.

L’Amministrazione preposta (Regione) assegna la farmacia di nuova istituzione al vincitore, a seguito di espletamento di concorso. Il vincitore presenta la domanda di apertura e autorizzazione all’esercizio al Sindaco del Comune interessato e per conoscenza all’Azienda USL di Bologna che avvia il procedimento per quanto di competenza. L’UOC dopo ispezione preventiva con esito favorevole da parte della commissione di vigilanza ex art. 16 L.R.2/2016, provvede a predisporre l’atto di autorizzazione per conto del Comune e, una volta adottato, lo trasmette agli organi competenti interessati. Art. 10 LR 2/2016

Comunicazione Inizio/Fine rapporto di lavoro collaboratore farmacista.

Il Titolare/Direttore della farmacia comunica alla UOC Assistenza Farmaceutica Territoriale e Vigilanza dell’Azienda Usl di Bologna le generalità, la data di assunzione e la data di cessazione degli addetti all’esercizio farmaceutico, ai sensi dell’art. 12 L 475/68, degli artt. 5,12 comma 5 DPR 1275/71, dell’art. 11 LR 2/2016. Le suddette comunicazioni saranno trascritte in apposito registro tenuto dalla UOC ai fini della produzione di certificazioni di stato di servizio.

Erogazione competenze mensili spettanti ai punti vendita della piccola e grande distribuzione per la fornitura di assistenza integrativa: alimenti senza glutine a carico S.S.N.

Il punto vendita convenzionato con l'AUSL, invia mensilmente fattura elettronica ai fini del rimborso dei prodotti senza glutine erogati agli assistiti residenti in Regione Emilia Romagna, attraverso il buono mensile dematerializzato su tessera abilitata. Al fine della liquidazione, l'ufficio amministrativo effettua il controllo della fattura sulla base dei dati di erogazione inviati dai punti vendita sull'Archivio Regionale Gestione Buoni (ARGeB) nonchè di quanto previsto all'art.7 "aspetti economici" dell'accordo sottoscritto. DM 8 giugno 2001 Legge 123 del 2005 e smi; DGR 2259/2019; DGR 11747/2019. Contratti locali tra AUSL di Bologna e gli esercizi comm.li interessati.

Erogazione competenze mensili spettanti alle farmacie per assistenza farmaceutica SSN e distribuzione per conto (DPC).

I titolari/direttori delle farmacie, o loro delegati, presentano entro il 10 di ogni mese, o il primo giorno utile successivo se il 10 è sabato o festivo, le ricette farmaceutiche SSN e la distinta contabile riepilogativa (DCR) per la liquidazione della assistenza farmaceutica e DPC. L’ufficio provvede a: verifica formale della DCR; inserimento dei dati della DCR in apposita procedura informatica; invio della documentazione ricevuta dalle farmacie alla software-house che predispone i flussi informatizzati per il Servizio Economico Finanziario; liquidazione delle competenze; predisposizione delle comunicazioni e statistiche per gli organi interessati. DPR 371/98; art. 8 L. 405/2001; Art. 11 L.R. 2/2016