Cerca

Procedimenti amministrativi a istanza di parte

Pubblicato il 21/11/2022
Accesso documentale e Accesso civico generalizzato agli atti della UO Impiantistica Antinfortunistica (SC)

Accesso documentale: Diritto riconosciuto ai soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento amministrativo al quale è chiesto l’accesso, di prenderne visione e estrarne copia. E’ disciplinato da: Capo V L.n. 241/90 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti); DPR n.184/2006 (Regolamento sull’accesso ai documenti amministrativi); Linee applicatiove aziendali approvate con delibera del DG n.144/2008. Accesso Civico generalizzato: Diritto azionabile da chiunque, senza obbligo di motivazione, volto a favorire una estesa conoscibilità e diffusione di dati, documenti e informazioni, promuovendo la partecipazione. E’disciplinato da: Dlgs n.33/2013 e smi (art.5, comma2, e art.5 bis); Delibera ANAC n.1039/2016; “Prima disciplina contenente indirizzi procedimentali e organizzativi in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato" approvato con Delibera DG n.16/2018.

Accesso documentale e Accesso civico generalizzato agli atti del Programma Ambiente e Salute (SSD)

Accesso documentale: Diritto riconosciuto ai soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento amministrativo al quale è chiesto l’accesso, di prenderne visione e estrarne copia. E’ disciplinato da: Capo V L.n. 241/90 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti); DPR n.184/2006 (Regolamento sull’accesso ai documenti amministrativi); Linee applicatiove aziendali approvate con delibera del DG n.144/2008. Accesso Civico generalizzato: Diritto azionabile da chiunque, senza obbligo di motivazione, volto a favorire una estesa conoscibilità e diffusione di dati, documenti e informazioni, promuovendo la partecipazione. E’disciplinato da: Dlgs n.33/2013 e smi (art.5, comma2, e art.5 bis); Delibera ANAC n.1039/2016; “Prima disciplina contenente indirizzi procedimentali e organizzativi in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato" approvato con Delibera DG n.16/2018.

Accesso documentale e Accesso civico generalizzato agli atti dal Programma Promozione della salute e Prevenzione cronicità (SSD)

Accesso documentale: Diritto riconosciuto ai soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento amministrativo al quale è chiesto l’accesso, di prenderne visione e estrarne copia. E’ disciplinato da: Capo V L.n. 241/90 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti); DPR n.184/2006 (Regolamento sull’accesso ai documenti amministrativi); Linee applicatiove aziendali approvate con delibera del DG n.144/2008. Accesso Civico generalizzato: Diritto azionabile da chiunque, senza obbligo di motivazione, volto a favorire una estesa conoscibilità e diffusione di dati, documenti e informazioni, promuovendo la partecipazione. E’disciplinato da: Dlgs n.33/2013 e smi (art.5, comma2, e art.5 bis); Delibera ANAC n.1039/2016; “Prima disciplina contenente indirizzi procedimentali e organizzativi in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato" approvato con Delibera DG n.16/2018.

Accesso documentale e Accesso civico generalizzato agli atti della UO Medicina dello Sport (SSD)

Accesso documentale: Diritto riconosciuto ai soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento amministrativo al quale è chiesto l’accesso, di prenderne visione e estrarne copia. E’ disciplinato da: Capo V L.n. 241/90 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti); DPR n.184/2006 (Regolamento sull’accesso ai documenti amministrativi); Linee applicatiove aziendali approvate con delibera del DG n.144/2008. Accesso Civico generalizzato: Diritto azionabile da chiunque, senza obbligo di motivazione, volto a favorire una estesa conoscibilità e diffusione di dati, documenti e informazioni, promuovendo la partecipazione. E’disciplinato da: Dlgs n.33/2013 e smi (art.5, comma2, e art.5 bis); Delibera ANAC n.1039/2016; “Prima disciplina contenente indirizzi procedimentali e organizzativi in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato" approvato con Delibera DG n.16/2018.

Accesso civico generalizzato

Strumento finalizzato ad ottenere l’accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione, (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013)

Accesso documentale

Strumento finalizzato a garantire ai soggetti interessati il diritto di accesso a dati o documentazione amministrativa di competenza. Art. 22 L. 241/1990, art. 53 D.Lgs. 50/2016.

Dipartimento Tecnico Patrimoniale - Accesso documentale

strumento finalizzato a garantire ai soggetti interessati il diritto di accesso a dati o documentazione amministrativa di competenza. Art. 22 L. 241/1990, art. 53 D.Lgs. 50/2016.

Dipartimento Tecnico Patrimoniale - Autorizzazione al subappalto

L’impresa titolare di un contratto d’appalto che intenda subappaltare parte dei lavori/servizi/forniture oggetto del contratto, è tenuta a richiedere l’autorizzazione alla Stazione Appaltante, che la concede qualora siano rispettate tutte le condizioni di cui all’art. 105 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.

Dipartimento Tecnico Patrimoniale - Accesso civico generalizzato

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013).

Dichiarazioni di volontà per la donazione organi e tessuti.

Gestione accessi alla banca dati nazionale del centro trapianti per l'Ausl di Bologna: abilitazione all'accesso degli operatori dell'Ausl di Bologna addetti alla raccolta delle dichiarazioni di volontà e loro formazione, gestione delle dichiarazioni raccolte in altre Ausl per i residenti dell'Ausl di Bologna (L. 91/99, DM 8.4.2000, DM 11.3.2008).

Accesso documentazione sanitaria - Ospedale Maggiore

La documentazione sanitaria viene rilasciata all'avente diritto dietro specifica richiesta sulla base della normativa vigente. La documentazione, in copia semplice o conforme, può essere resa disponibile a terzi nei casi previsti dalla normativa (Legge 241/90 e D.Lgs. 196/03 codice privacy). Tranne documentazione in possesso Centrale Operativa 118 Emilia Est (schede ambulanze, telefonate 118 e schede di centrale) per le quali si rinvia direttamente alla Centrale 118.

Accesso documentazione sanitaria - Ospedale Bellaria

La documentazione sanitaria viene rilasciata all'avente diritto dietro specifica richiesta sulla base della normativa vigente. La documentazione, in copia semplice o conforme, può essere resa disponibile a terzi nei casi previsti dalla normativa (Legge 241/90 e D.Lgs. 196/03 codice privacy).

Convenzioni Attive con strutture private per cessione di emocomponenti e plasmaderivati e prestazioni di medicina trasfusionale

Stesura del testo della convenzione, scambio di corrispondenza tra le parti, sottoscrizione da parte dei legali rappresentanti, predisposizione degli atti amministrativi di adozione. – normativa di settore L. 219 del 21 ottobre 2005 - Delibera di Giunta Regionale 2111 del 20 dicembre 2017 di recepimento dell'Accordo Stato - Regioni repertorio atti n. 85/CSR del 25/05/2017

Accesso a documentazione amministrativa prodotta e/o detenuta stabilmente dalla UOC SIMT - Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale

Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso (art. 22 e ss. L.241/1990).

Accesso civico generalizzato a dati o documentazione amministrativa detenuta stabilmente dalla UOC SIMT - servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale

Strumento finalizzato ad ottenere l’accesso a dati o documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione (comma 2 art.5 D.Lgs. 33/2013).

Accesso civico generalizzato del Dipartimento di Sanità Pubblica

Accesso Civico generalizzato: Diritto azionabile da chiunque, senza obbligo di motivazione, volto a favorire una estesa conoscibilità e diffusione di dati e documenti. E’disciplinato da: D.lgs n.33/2013 e smi (art. 5, comma2, e art.5 bis); Delibera ANAC n.1039/2016; “Prima disciplina contenente indirizzi procedimentali e organizzativi in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato" approvato con Deliberazione n. 456/2019

Accesso civico generalizzato della Direzione del Dipartimento di Sanità Pubblica

Accesso Civico generalizzato: Diritto azionabile da chiunque, senza obbligo di motivazione, volto a favorire una estesa conoscibilità e diffusione di dati e documenti. E’disciplinato da: D.lgs n.33/2013 e smi (art. 5, comma2, e art.5 bis); Delibera ANAC n.1039/2016; “Prima disciplina contenente indirizzi procedimentali e organizzativi in materia di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato" approvato con Deliberazione n. 456/2019

Gestione istanze di accesso agli atti

Ricezione e protocollazione delle richieste, avvio istruttoria per verifica sussistenza requisiti, acquisizione della documentazione e consegna al richiedente con nota a firma del Direttore di Distretto. Legge 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni. Linee applicative aziendali sul diritto di accesso ai documenti amministrativi e alla documentazione sanitaria (delibera DG n. 435/2021) L'Unità Funzione Attività Amministrative distrettuali svolge un ruolo di service a favore dei rispettivi servizi territoriali che detengono le informazioni cliniche o socio-sanitarie.

Gestione istanze di accesso agli atti

Ricezione e protocollazione delle richieste, avvio istruttoria per verifica sussistenza requisiti - protezione di interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso - acquisizione della documentazione e consegna al richiedente con nota a firma del Direttore di Distretto. Legge 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni. Linee applicative aziendali sul diritto di accesso ai documenti amministrativi e alla documentazione sanitaria (delibera DG n. 186/2007 e n. 435/2021). Si veda anche il link a fondo pagina "Accesso a dati, documenti e informazioni detenuti dall’Azienda USL di Bologna". L'ufficio risponde direttamente per la propria documentazione prodotta (e detenuta), e svolge un ruolo di service a favore dei rispettivi servizi territoriali che detengono le informazioni di carattere clinico o socio-sanitario.

Gestione istanze di accesso agli atti

Ricezione e protocollazione delle richieste, avvio istruttoria per verifica sussistenza requisiti: protezione di interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso. Acquisizione della documentazione e consegna al richiedente con nota a firma del Direttore di Distretto. Legge 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni. Linee applicative aziendali sul diritto di accesso ai documenti amministrativi e alla documentazione sanitaria (delibera DG n. 186/2007 e n. 435/2021). Si veda anche il link a fondo pagina "Accesso a dati, documenti e informazioni detenuti dall’Azienda USL di Bologna". Riferimenti normativi: L'ufficio risponde direttamente per la propria documentazione prodotta (e detenuta), e svolge un ruolo di service a favore dei rispettivi servizi territoriali che detengono le informazioni di carattere clinico o socio-sanitario.

Gestione istanze di accesso agli atti

Ricezione e protocollazione delle richieste, avvio istruttoria per verifica sussistenza requisiti - protezione di interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quiale è richiesto l'accesso - acquisizione della documentazione e consegna al richiedente con nota a firma del Direttore di Distretto. Legge 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni. Linee applicative aziendali sul diritto di accesso ai documenti amministrativi e alla documentazione sanitaria (delibera DG n. 186/2007 e n. 435/2021) Si veda anche il link a fondo pagina "Accesso a dati, documenti e informazioni detenuti dall'Azienda USL di Bologna". L'Ufficio risponde direttamente per la propria documentazione prodotta (e detenuta) e svolge n ruolo di service a favore dei rispettivi servizi territoriali che detengono le informazioni di carattere clinico o socio-sanitario.

Gestione Servizio Civile Aziendale

Il gruppo di progetto, composto dalla Responsabile UASS, da un suo collaboratore e da due operatori dell’UA del Distretto di Casalecchio (a seguito della delega conferita dal DG dell’AUSL al Direttore del Distretto) provvede alla stesura e presentazione del progetto e della documentazione connessa richiesta dalla RER, alla pubblicazione del relativo bando e alla conseguente raccolta delle domande dei volontari, alla selezioni dei candidati, alla composizione e pubblicazione della graduatoria, e all’espletamento delle pratiche collegate. Essendo l’AUSL l’Ente capofila, si occupa del coordinamento degli Enti co-progettanti e dei contatti con la RER. Una volta completata l’organizzazione dell’attività formativa iniziale, procede all’avvio del progetto, svolge attività di docenza, e si occupa del monitoraggio del progetto. Fonti: Legge n.64 - 06/03/2001 ‘Istituzione del servizio civile nazionale ‘ DLGS n.77 - 05/04/2002 ‘Disciplina del servizio civile nazionale a norma dell’art. 2 della legge n. 64 del 06/03/2001 Carta di impegno etico del servizio civile nazionale Legge regionale n. 20 del 20 ottobre 2003 - nuove norme per la valorizzazione del servizio civile. istituzione del servizio civile regionale. abrogazione della l.r. 28 dicembre 1999, n. 38

Gestione istanze di accesso agli atti

Ricezione e protocollazione delle richieste, avvio istruttoria per verifica sussistenza requisiti - protezione di interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso - acquisizione della documentazione e consegna al richiedente con nota a firma del Direttore di Distretto. Legge 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni. Linee applicative aziendali sul diritto di accesso ai documenti amministrativi e alla documentazione sanitaria (delibera DG n. 186/2007 e n. 435/2021). Si veda anche il link a fondo pagina "Accesso a dati, documenti e informazioni detenuti dall’Azienda USL di Bologna". L'ufficio risponde direttamente per la propria documentazione prodotta (e detenuta), e svolge un ruolo di service a favore dei rispettivi servizi territoriali che detengono le informazioni di carattere clinico o socio-sanitario.

Gestione segnalazioni (reclami, rilievi, elogi)

Protocollazione e presa in carico della segnalazione, istruttoria, eventuale richiesta di chiarimenti alle UU.OO. coinvolte, predisposizione risposta a firma del Direttore del Distretto di residenza del segnalante. Legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni Regolamento Aziendale di gestione delle segnalazioni (cod. P027 AUSL BO).

Gestione istanze di accesso agli atti

Ricezione e protocollazione delle richieste, avvio istruttoria per verifica sussistenza requisiti - protezione di interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso - acquisizione della documentazione e consegna al richiedente con nota a firma del Direttore di Distretto. Legge 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni. Linee applicative aziendali sul diritto di accesso ai documenti amministrativi e alla documentazione sanitaria (delibera DG n. 186/2007 e n. 435/2021). Si veda anche il link a fondo pagina "Accesso a dati, documenti e informazioni detenuti dall’Azienda USL di Bologna". L'ufficio risponde direttamente per la propria documentazione prodotta (e detenuta), e svolge un ruolo di service a favore dei rispettivi servizi territoriali che detengono le informazioni di carattere clinico o socio-sanitario.

Anticipazione TFR per spese sanitarie

I cittadini che richiedono alla propria Azienda l’anticipazione del TFR presentano agli Uffici dell’AUSL preposti la certificazione dello specialista di struttura pubblica, competente per branca, che attesta la necessità delle cure. Sulla base di tale certificazione viene predisposta apposita dichiarazione a firma del medico del Dipartimento di Cure Primarie che viene poi consegnata all’interessato (o spedita al domicilio). Qualora l’anticipazione venga richiesta per cure odontoiatriche il cittadino deve compilare anche un’autocertificazione (allegata) nella quale dichiara di non rientrare nelle condizioni previste dal programma regionale di assistenza odontoiatrica. Art.2120 cod.civ. “Disciplina Trattamento di Fine Rapporto” – così come modificato dalla L.297/1982, art.1 D.Lgs. 252/2005, art.11 comma 7 lett.a) “Disciplina delle forme pensionistiche complementari”

Astensione anticipata per gravidanza a rischio

Le richiedenti presentano istanza di gravidanza a rischio tramite sportello urp o web, corredata di tutti i documenti/certificati necessari. L’Ufficio Astensioni istruisce la pratica per emettere ed inviare all’interessata il provvedimento di astensione, previa firma del dirigente delegato. Legge 1204/1971 - DPR 1026/1976 - Art. 17,comma 2°, lett. A) del Decreto Leg.vo n.151/2001 - Art. 15, Decreto Legge n. 5/2012 Circ. Reg. PG/2012/255116 del 31/10/2012

Proposta di Convenzionamento con enti pubblici e privati ed associazioni.

Predisposizione, stesura e invio all’ente contraente del testo in bozza oggetto della convenzione, per condivisione contenuti; Inserimento nel programma aziendale della proposta di delibera di approvazione della convenzione e invio alla UOC Affari Generali e Legali della copia siglata e firmata in ogni parte del testo della delibera con allegato lo schema di convenzione; Invio della delibera approvata e del testo di convenzione ,in duplice copia, all’ente contraente, per la sottoscrizione e restituzione dei due originali firmati ; Invio alla Direzione Generale degli originali per la sottoscrizione da parte del Direttore Generale. Invio di originale all’ente contraente. Riferimenti normativi: L. 241/90 e successive modificazioni

Accesso a documentazione amministrativa prodotta e/o detenuta stabilmente dalla UOC Direzione Amministrativa IRCCS

La Legge 241/90 e s.m.i.. Strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso.

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO: accesso a dati o documentazione amministrativa detenuta stabilmente da UOC Direzione Amministrativa IRCCS

Strumento finalizzato ad ottenere l'accesso a dati o documenti, ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione, (comma 2 art. 5 D.Lgs. 33/2013)