Cerca

Prevenzione rischio infettivo nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie territoriali

Pubblicato il 12/08/2019

Ambiti di attività e responsabilità

  • Elaborazione e proposta alla Direzione di Dipartimento, in linea con il mandato aziendale, regionale e nazionale (Piano Locale Attuativo, Piano Regionale e Nazionale della Prevenzione, etc.), di strategie e obiettivi prioritari d’intervento per la sorveglianza, la  prevenzione e il controllo del rischio infettivo nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie territoriali, avvalendosi di un piano annuale o pluriennale di intervento
  • Creazione/mantenimento di collaborazioni sinergiche con i restanti Programmi del Dipartimento di Sanità Pubblica per il raggiungimento di obiettivi condivisi (di cui, già attiva, la collaborazione per eventi formativi nelle scuole)
  • Monitoraggio delle attività e del conseguente raggiungimento degli obiettivi 
  • Promozione di eventi formativi di interesse tecnico-scientifico inerenti la prevenzione e il controllo del rischio infettivo  
  • Cura degli aspetti di comunicazione relativi ai temi di prevenzione e il controllo del rischio infettivo 
  • Strutturazione e consolidamento del modello organizzativo a rete dei referenti rischio infettivo o link-professionali
  • Elaborazione di strumenti (procedure, istruzioni operative, atti di indirizzo, opuscoli, ecc.) di sorveglianza, prevenzione e controllo del rischio infettivo adattati alla peculiare connotazione  socio-sanitaria o ambulatoriale delle attività svolte nelle strutture di riferimento
  • Promozione di iniziative di innovazione, studio e ricerca sui temi di prevenzione del rischio infettivo  anche in collaborazione con l’Università
  • Supporto alla formazione curriculare degli studenti frequentanti Scuole di Specializzazione, Master universitari e Corsi di Laurea
  • Coordinamento del Nucleo Strategico Aziendale previsto dalla DGR 318/2013

A chi è rivolto

  • Dipartimenti di produzione territoriale aziendali, con particolare riferimento all’avvio dei nuovi modelli organizzativo-assistenziali delle Case della Salute
  • Strutture socio-sanitarie residenziali e semi-residenziali per anziani e disabili del territorio dell’AUSL di Bologna (CRA, CSRR, Centri Diurni Anziani e Disabili) e  Case Famiglia Anziani e Disabili

Principali temi affrontati

  • Buone pratiche di prevenzione e controllo delle Infezioni Correlate all’Assistenza:
  • Precauzioni standard (in primis: igiene delle mani)
  • Precauzioni aggiuntive
  • Assistenza ad utenti/ospiti portatori di devices
  • Aspetti clinico-assistenziali per la presa in carico e la gestione dei pazienti affetti da  patologia infettiva da sviluppare nel territorio

Contatti

Direttore D.ssa Patrizia Farruggia
Mail: patrizia.farruggia@ausl.bologna.it
Telefono: 051-6225415

Processo Prevenzione e Controllo infezioni correlate all'assistenza
Responsabile: Dr.ssa Angela Zanni
Mail: angela.zanni@ausl.bologna.it
Telefono: 051-6225449

Segreteria c/o Ospedale Bellaria
Referente: Silvia Zangarini
Mail: silvia.zangarini@ausl.bologna.it
Telefono: 051-6225685
Fax: 051-6225401

Orari di servizio: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00
Sede: palazzina Servizi Ospedale Bellaria
Telefono: 051-6225300