Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Chi siamo Distretti
Azioni sul documento

Il Distretto di garanzia e committenza

Il luogo delle relazioni interistituzionali e della garanzia di accesso, di adeguatezza della risposta e di rendicontazione verso il cittadino.

Ultimo aggiornamento : 29/11/2017

Il Distretto è l’articolazione territoriale fondamentale del governo aziendale, il luogo in cui sono valorizzate le forme individuali e collettive di espressione dei bisogni come meccanismo di costruzione della domanda, garantendo sempre una risposta correlata, con attivazione e messa in rete delle energie individuali, familiari, comunitarie e pubbliche disponibili. Il Distretto è anche il luogo delle relazioni interistituzionali e della garanzia di accesso, di adeguatezza della risposta e di rendicontazione verso il cittadino.

 

Il Distretto impronta la propria azione sul tema della garanzia, che include anche l’integrazione socio-sanitaria e il controllo quali-quantitativo sugli erogatori interni ed esterni, qualificando così il ruolo di governo e committenza, non più limitato ai precedenti ambiti di gestione diretta, ma estesi a tutti i macrolivelli assistenziali. Il mandato del nuovo Distretto può essere così sintetizzato: individuazione precoce dei bisogni socio-sanitari ed elaborazione di risposte adeguate, valorizzando tutte le risorse civiche disponibili;

  • promozione, anche attraverso gli strumenti di pianificazione socio-sanitaria locale, del riequilibrio continuo della rete d’offerta, con specifico riferimento alle strutture di erogazione fisicamente ubicate sul territorio di competenza, in coerenza con il quadro dei bisogni rilevati, evitando sia le ridondanze che le carenze di offerta assistenziale e monitorando il quadro delle risorse di welfare pubbliche e collettive disponibili, affinché tutte vengano valorizzate e orientate a fornire le risposte più appropriate ai bisogni;
  • monitoraggio sistematico, quali-quantitativo, delle prestazioni e dei percorsi clinico-assistenziali, anche in riferimento a standard predefiniti, nei confronti di tutti gli erogatori interni (dipartimenti territoriali ed ospedalieri) ed esterni, pubblici e privati;
  • partecipazione alla pianificazione dell’utilizzo del FRNA di concerto con tutti gli attori istituzionali interessati; 
  • realizzazione dell‘integrazione socio-sanitaria a livello delle istituzioni locali, incluse le risorse assegnate dal FRNA, e promozione dell’integrazione organizzativa tra le strutture di erogazione al fine del corretto ed efficiente sviluppo dei percorsi;
  • organizzazione di strutture professionali integrate fra AUSL e Comuni ed équipe interprofessionali (UVMD) per l’analisi del bisogno;
  • erogazione dell’assistenza sociale in virtù delle deleghe attive nei rapporti con i comuni, laddove esistenti. 

 

« dicembre 2017 »
dicembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031