Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Per i professionisti Giochi da ragazzi Easy Girl
Mappa del sito
 
Azioni sul documento

Easy Girl

Data di pubblicazione: 25/02/2013 10:42

2010- regia Will Gluck

Ultimo aggiornamento : 15/09/2015

Olive, una ragazza del liceo, per evitare un fine settimana di campeggio con la migliore amica Rhiannon e i suoi genitori, inventa una scusa dicendo che trascorrerà il week-end con un ragazzo. Al ritorno l'amica, curiosa e insistente, le chiede cosa hanno fatto, dando per scontato che in un intero week-end Olive e il ragazzo non possano non “averlo fatto”. Non riuscendo a convincere l’amica del contrario, Olive finisce per accontentarla, mentendo e dicendo di aver perso la verginità. La bugia diventerà così argomento di discussione per tutto il liceo e trasformerà completamente la vita e l’immagine di Olive, fino a quando non deciderà di raccontare a tutti la verità.

Medie - Superiori: Il film è una commedia leggera che può essere utilizzata soprattutto per parlare dell’influenza esercitata dal gruppo dei pari nel determinare comportamenti e atteggiamenti e nell’influenzare la propria immagine e il proprio modo di essere. È molto interessante riflettere con i ragazzi su come il gruppo sia in grado “costruire” un personaggio senza basarsi sul benché minimo elemento di realtà. In questo film la sessualità è considerata come centrale nell’influenzare l’atteggiamento del gruppo.

 

Proposte di discussione:

Il ruolo della sessualità nel gruppo dei pari

  • 0.58-1.44

Olive racconta di come sia passata dall’essere una ragazza anonima all’essere una ragazza conosciuta in tutta la scuola grazie alle voci sulla sua presunta attività sessuale.

12.38-12.59
A Olive comincia a piacere il fatto di essere notata: “Diventi famosa se hai fatto sesso”.

Medie - Superiori: Riflessioni sul sentirsi anonimi, sull’importanza di piacere e di essere visti e su quanto la sessualità influenzi la considerazione da parte degli altri. È vero che si diventa famosi se si fa sesso?
Si può riflettere anche sulla differenza tra il tipo di considerazione che si riceve dagli altri in situazioni come quella di Olive e il tipo di considerazione che si riceve invece all’interno di una relazione di amicizia utilizzando scene di altri film in cui si parla di amicizia. 

  • 5.24-7.04

Olive racconta come sono nati i suoi problemi. Dovendo sostenere la bugia di avere passato il week end con un ragazzo, per assecondare l’amica che insiste sul fatto che non possano non aver fatto sesso, ma anche per il piacere di sentirsi per la prima volta così importante di fronte a lei, Olive finisce per inventare di avere perso la verginità.
La falsa confessione avviene nel bagno della scuola e i discorsi delle due amiche vengono ascoltati anche da un’altra ragazza, che immediatamente classifica entrambe come delle poco di buono.


Medie - Superiori: Si può riflettere su quali sono le cose che fanno sentire inferiori o superiori agli amici. Si può riflettere anche sul modo in cui si formano i giudizi e sulla rapidità con cui si è subito pronti a giudicare una persona.
Si può riflettere su come cambia, se cambia, la relazione con gli amici dopo “averlo fatto” la prima volta.

  • 10.04-10.10

Olive a scuola è sotto gli occhi di tutti e sulla bocca di tutti: “Per la prima volta le mie imprese sessuali erano oggetto di conversazione.”

43.25-44.13
L’eco delle imprese di Olive si ingigantisce, così come le sue bugie, fino a quando a scuola tutti finiscono per credere che faccia sesso a pagamento.

Medie - Superiori: Si può riflettere sulla velocità con cui le voci girano a scuola e sul perché questo avvenga.
Spesso le voci che girano riguardano situazioni o comportamenti che inquietano i ragazzi. Si può riflettere sul ruolo che assume nel gruppo la persona che viene giudicata e alla quale vengono attribuiti questi comportamenti negativi (esclusione, ammirazione, emulazione, etc.).

 

Etichettamento del gruppo e assunzione di identità

  • 11.16-11.22

Olive comincia a cambiare, assecondando l’immagine che gli altri hanno di lei: “Riuscivo solo a pensare: splendido, ora sono una sgualdrina!”.

21-09-21.54
Le voci nel frattempo continuano a ingigantirsi: il ragazzo aveva il doppio della sua età e le ha attaccato le piattole. Olive, comprendendo il potere che una bugia ha su di sé e sugli altri, consiglia a un ragazzo che viene sempre picchiato per la sua omosessualità di cominciare a raccontare un sacco di bugie per essere lasciato in pace.

35.29-38.47
Alla fine la trasformazione di Olive è completa, anche se solo nei suoi atteggiamenti esteriori: la vogliono puttana e puttana sarà.

Medie - Superiori - Genitori - Insenganti: Può l’immagine che viene attribuita dagli altri cambiare un ragazzo? Si è quelli che si è o si è per come si è visti? Quanto è difficile essere quelli che si è? Quanto è difficile essere diversi da come si è visti? Riflessioni sul fatto che l’etichettamento in adolescenza è molto rischioso perché il ragazzo tende ad assumere l’identità che gli viene proposta.
Si possono unire a queste scene altre scene analoghe (Ad esempio Caterina va in città).

 

Il bacio

  • 10.13-11.08

La scena fa riferimento a quando Olive era in terza media. In quell’occasione si era trovata da sola in una stanza con un ragazzo che le piaceva molto e avrebbe desiderato baciarlo. Il ragazzo però non si sentiva ancora pronto e le aveva chiesto di fare finta con gli altri di averlo baciato.

Medie: E’ proprio vero che sono sempre i ragazzi a volere avere degli approcci fisici con le ragazze? È possibile che un ragazzo non si senta pronto? Cosa si può pensare di un ragazzo che non è pronto? Può il ragazzo avere paura di dire a una ragazza che non è pronto? Che cosa potrebbe pensare la ragazza? Tutte le ragazze si comportano come Olive?

 

Il corpo sessuato

  • 22.42-24.12

L’amica di Olive ha come identificativo BT, “belle tette”, e la cosa la rende molto orgogliosa.

Medie - Superiori: Riflessioni sulla reazione dell’amica di Olive al suo identificativo. Perché è contenta?

 

Stereotipi sui maschi

  • 10.13-11.08

La scena fa riferimento a quando Olive era in terza media. In quell’occasione si era trovata da sola in una stanza con un ragazzo che le piaceva molto e avrebbe desiderato baciarlo. Il ragazzo però non si sentiva ancora pronto e le aveva chiesto di fare finta con gli altri di averlo baciato.

Medie: E’ proprio vero che sono sempre i ragazzi a volere avere degli approcci fisici con le ragazze? È possibile che un ragazzo non si senta pronto? Cosa si può pensare di un ragazzo che non è pronto? Può il ragazzo avere paura di dire a una ragazza che non è pronto? Che cosa potrebbe pensare la ragazza? Tutte le ragazze si comportano come Olive?

  • 41.20-43.30 (45.20)  

Fra i ragazzi inibiti con le ragazze si diffonde la voce che Olive fa finta di avere dei rapporti sessuali a pagamento.Tutti si rivolgono a lei con l'obiettivo di diventare più interessanti agli occhi delle ragazze.

45.20-46.03
Dopo avere ricevuto tutta una serie di richieste da parte di ragazzi convinti di potere uscire dalla propria condizione di difficoltà solo grazie a una presunta attività sessuale, Olive si domanda: “Ma che fine ha fatto la cavalleria?”

1.05.08-1.07.36
I ragazzi chiedono a Olive di avere rapporti sessuali per finta, ma solo uno le chiede davvero di uscire. Durante la cena Olive elenca tutte le cose che i maschi mangiano credendo di accrescere la loro potenza sessuale: ostriche, corni di rinoceronte, ecc.

Medie - Superiori: E’ vero che un ragazzo che abbia già avuto esperienze sessuali è più accettato dalle ragazze? Perché i ragazzi cercano tutti questi cibi afrodisiaci? Perché, nonostante la sua fama, nessuno chiede veramente a Olive di uscire?
E’ importante per i ragazzi l’amore romantico?
Si può riflettere sullo stereotipo che vede il ragazzo come più esperto, più sicuro nella sua sessualità come modo per essere accettato dalle ragazze. Si può anche riflettere su quanto sia pesante sostenere un tale ruolo.

 

Stereotipi sui maschi e sulle femmine

  • 24.11-32.55

Un amico omosessuale di Olive le chiede di fare finta di essere la sua ragazza e di fare finta di avere un rapporto sessuale con lui durante una festa, in modo da convincere tutti della sua eterosessualità e da essere finalmente lasciato in pace.
Durante la festa Olive e il suo amico si chiudono in una stanza e fuori dalla porta si accalcano tutti i compagni. Finita la performance fatta di urla e gemiti, il ragazzo esce dalla stanza e tutti lo accolgono facendogli festa. Quando esce Olive, invece, nessuno la guarda o le parla.


Medie - Superiori: Riflessioni sulla differenza di trattamento riservata al ragazzo e a Olive dopo il rapporto sessuale: perché il ragazzo viene festeggiato, mentre tutti allontanano Olive? Come è vissuto dal gruppo il sesso nei ragazzi e nelle ragazze?

 

L'omosessualità e il gruppo

  • 24.11-32.55

Un amico omosessuale di Olive le chiede di fare finta di essere la sua ragazza e di fare finta di avere un rapporto sessuale con lui durante una festa, in modo da convincere tutti della sua eterosessualità e da essere finalmente lasciato in pace.
Durante la festa Olive e il suo amico si chiudono in una stanza e fuori dalla porta si accalcano tutti i compagni. Finita la performance fatta di urla e gemiti, il ragazzo esce dalla stanza e tutti lo accolgono facendogli festa. Quando esce Olive, invece, nessuno la guarda o le parla.


Medie - Superiori: Riflessione sulla necessità del ragazzo omosessuale di fare finta di essere eterosessuale. Riflessioni più generali sulla fatica di essere accettati e di accettarsi nella propria omosessualità.

 

MST: La clamidia

  • 12.54-13.16

Un ragazzo che urla dal dolore riceve la diagnosi dal medico: clamidia!

Superiori: Scena che permette di introdurre il discorso delle malattie a trasmissione sessuale a prescindere dall’AIDS.

 

 

Allegati
Azioni sul documento
« giugno 2019 »
giugno
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930