Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Bandi di gara e contratti Procedure in corso Procedura Aperta PI141005-20 per la fornitura di dispositivi medici e protesi per cardiochirurgia per le Aziende Ospedaliero Universitarie di Bologna e di Parma, suddivisa in lotti. Pubblicata su GURI n. 62 del 01/06/2020.
Azioni sul documento

Procedura Aperta PI141005-20 per la fornitura di dispositivi medici e protesi per cardiochirurgia per le Aziende Ospedaliero Universitarie di Bologna e di Parma, suddivisa in lotti. Pubblicata su GURI n. 62 del 01/06/2020.

Data di pubblicazione: 01/06/2020 09:05

In data 08/06/2020 pubblicati chiarimenti. In data 15/06/2020 pubblicato data di sblocco offerte economiche. In data 02/07/2020 pubblicati chiarimenti e nuovi documenti revisionati. In data 03/07/2020 pubblicati chiarimenti. In data 06/07/2020 pubblicato avviso di rettifica bando

Categoria di gara : beni e servizi
Tipologia di gara : procedura aperta
Termini di partecipazione aperti fino al : 09-07-2020
Indirizzo e-mail : servizio.acquisti@pec.ausl.bologna.it
Importo : € 12.992.552,00 IVA esclusa
Articolo e informazioni complementari

Comunicazione del 06/07/2020

Pubblicato avviso di rettifica del bando.

Chiarimenti del 03/07/2020

QUESITO PI182944-2DEL 03/07/2020 – DA PORTALE

 

QUESITO PI167448-20 DEL 19/06/2020

6) lotti 20 e 21
chiediamo che venga specificato a quanto debbano corrispondere i “valori di 02 e C02 per Qb=6 l/min.” in quanto nell’ ”allegato 2 caratteristiche tecniche” non viene riportato

RISPOSTA AL QUESITO PI167448-20 DEL 19/06/2020
6) lotti 20 e 21

RISPOSTA - PUNTO 6 - O2 = 360 ml/min e CO2 = 240 ml/min

RISPOSTA AL QUESITO PI182944-2DEL 03/07/2020 – DA PORTALE

RETTIFICA ALLA RISPOSTA DEL QUESITO PI167448-20 DEL 19/06/2020

In realtà i valori possono avere una certa variabilità per cui l'espressione corretta è la seguente:
O2 >/= 360 ml/min (oppure O2 non inferiore a 360 ml/min) e CO2 >/= 240 ml/min (oppure CO2 non inferiore a 240 ml/min).

Chiarimenti del 02/07/2020

In relazione ai chiarimenti pervenuti da parte degli operatori economici ed alle successive verifiche effettuate sono state apportate le variazioni al disciplinare di gara e relativi allegati nonché ad alcuni valori a base d’asta e quantità ( lotti nn. 6-19-20-459 inseriti sulla piattaforma Sater.

Tali rettifiche sono state approvate con determinazione n. 1449 del 29.06.2020.

 

Viene pubblicata la seguente documentazione di gara revisionata:

Allegato 1 - REV 1 -  Riepilogo lotti

Allegato 2 - REV 1 - Caratteristiche tecniche della fornitura

Allegato 3 - Parametri e Punteggi - REV1  

Allegato 4 - REV 1 - Disegni

Allegato E - REV 1 -  Copia scheda offerta  estrapolata da SATER

Disciplinare PA dm_protesi cardiochirurgia firma Direttore SAM - REV.1

DT 1449 del  29.06.2020 - Rettifica doc PA cardio 

Estratto Bando GURI a rettifica             

  

QUESITO PI152139-20 DELL’08. 06.2020  

Spettabile Ente,

In relazione alla procedura indicata in oggetto, la ditta , ritiene opportuno evidenziare a Codesto Spettabile Ente come, dall’analisi del capitolato, emergano alcuni dubbi interpretativi su alcune specifiche, ritenuti a proprio parere suscettibili di chiarimento.

In riferimento al Lotto 60 (Fili di sutura in poliestere intrecciato rivestito con pledget per impianto di valvole cardiache) si  evidenzia che, sulla base delle conoscenze in possesso della scrivente, esiste una sola azienda sarebbe sul mercato in grado di  fornire fili con le caratteristiche indispensabili descritte nell’allegato 2 “Caratteristiche tecniche fornitura” (Curvatura: 1/2, Diametro: 18, Corpo: cilindrico, Punta: tappercut, Calibro: 2/0; Altre caratteristiche: Doppio ago con pledget 3x5).

Al fine di garantire una maggiore concorrenzialità ed ampliare la platea degli operatori economici potenzialmente interessati si chiede di indicare il range di tolleranza ammesso (in percentuale) sulle misure dei dispositivi richiesti

RISPOSTA QUESITO PI152139-20 DELL’08. 06.2020

Con det.n.  del 1449 del 29.06.2020  Il lotto 60 è stato  modificato in alcuni punti delle  Caratteristiche tecniche indispensabili:

- viene depennata nella colonna delle caratteristiche tecniche indispensabili , Allegato 2 - caratteristiche tecniche della fornitura, la seguente frase " color verde e bianco"  inoltre vengono indicate le seguenti tolleranze

-           diametro 18 mm (+/-15%)

-           altre caratteristiche: doppio ago con pledget 3x5 mm circa 

 Vedi Allegato 2  REV1 - Caratteristiche tecniche della

 

QUESITO PI155470-20 DEL 10.06.2020

…. a completamento della risposta n. PI150235-20 si chiede conferma sulla possibilità di allegare in lingua originale inglese anche le brochure/depliant illustrativi dei dispositivi offerti.

RISPOSTA QUESITO  PI155470-20 DELL’08.06.2020

In riferimento alla possibilità di allegare in lingua originale inglese anche le brochure/depliant illustrativi dei dispositivi offerti si rimanda al punto 13 del disciplinare di gara.

 

QUESITO PI PI156440-20 DELL’ 11.06.2020

……. , in riferimento alla procedura di gara in oggetto presenta la seguente richiesta di chiarimento:

1) Si chiede di confermare che per i lotti dal n. 1 al n. 14 risulteranno aggiudicatari solo i primi due operatori economici in graduatoria finale.


2) Si chiede di confermare che le quantità indicate nel Vs. Allegato E sono da intendersi a ricoprire i fabbisogni dell’Azienda USL di Bologna e Parma

3) Con riferimento all’Allegato D Scheda Informativa DM punto 11 si chiede di voler chiarire nella parte riferita a assenza ftaliti e presenza metalli quali informazioni devono essere indicate negli otto riquadri indicati nel modello
RISPOSTA AL QUESITO  PI156440-20 DELL’  11.06.2020

Con la determina n. 1449 del 29.06.2020 sono state apportate alcune delle seguenti modifiche:

 

 1)  Si conferma per i lotti dall’1 al 14 l’aggiudicazione ai primi due operatori economici in graduatoria finale ad eccezione del lotto 8 ove l’applicazione dell’accordo quadro è stata portata a tre operatori economici nella forma 50% al primo,  30% al secondo, 20% al terzo. Vedi disciplinare e relativi allegati revisionati (REV.1)    .

2)   Le quantità sono state variate per i lotti nn. 6,19,20 - vedi disciplinare ed allegati  revisionati (REV.1). 

I lotti ove sono compresi anche i fabbisogni dell’Azienda Ospedaliera di Parma sono nn. 49-63-68

 

3) Nell'Allegato D, parti riferite all'assenza di ftalati e alla presenza di metalli, deve essere indicata l'informazione Si' o No

 

QUESITO PI PI 156691-20 DEL 10.06.2020

Buongiorno, la presente per richiedere chiarimenti sull'allegato 2. Nell'allegato 2 viene specificato, in fondo AOU PARMA Lotti con fabbisogno 49-63-68 sono a richiedere se solo questi lotti fanno riferimento all'Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma oppure se il fabbisogno di tutti i lotti è suddiviso fra le due Azienda Universitarie – Grazie

RISPOSTA AL QUESITO  PI 156691-20 DEL 10.06.2020

I fabbisogni dell’Azienda Ospedaliera di Parma sono confluiti insieme a quelli dell’Azienda Ospedaliera di Bologna nei lotti 49-63-68.

QUESITO PI PI157313-20  DELL’ 11.06.2020

LOTTO 22- CARDIOTOMO RESERVOIR RIGIDO
Si richiede se l’allegato disegno (All. 4) è corretto
LOTTO 28 - CANNULE AORTICHE IN PVC PROVVISTE DI FLANGIA DI MINIMO INGOMBRO
Si richiede di voler specificare se le cannule sono da intendersi curve o rette

LOTTO 38 - CANNULA PER PERFUSIONE OSTIO CORONARICO - CORPO IN PVC
Si richiede di voler specificare se il corpo è da intendersi in PVC o metallico malleabile

LOTTO 65 - CANNULA VENOSA PER ACCESSO FEMORALE DOPPIO STADIO
Si richiede se è possibile offrire un prodotto senza il trattamento ad alta biocompatibilità biopassivo non trombogenico.
RISPOSTA AL QUESITO  PI157313-20 DELL’ 11.06.2020

Con la determina  n. 1449 del 29.06.2020 , sono state apportate alcune modifiche qui di seguito riportate:

LOTTO 22 - Il disegno allegato non è corretto, si provvede a pubblicare il disegno corretto

LOTTO 28 - Le cannule si intendono rette

LOTTO 38 - Il corpo si deve intendere in PVC (nelle caratteristiche tecniche indispensabili è stato indicato corpo metallico malleabile per un refuso) la frase viene depennata.

LOTTO 65 -  Il trattamento ad alta biocompatibilità biopassivo non trombogenico non è una condizione indispensabile è un refuso la frase viene depennata .

 - Vedi Allegato 2- Rev.1 – Caratteristiche tecniche della fornitura      

 

QUESITO N. PI158572-20 DEL 12.06.2020

LOTTO 60.Informiamo l’ente appaltante che la scrivente azienda NON presenta a catalogo la combinazione di sutura richiesta nella descrizione del lotto 60 ed è pertanto IMPOSSIBILITATA a rispondere al lotto.

Colore: viene richiesto una colorazione Verde/Bianco. Tale specifica è molto restrittiva e sulla base del principio di equivalenza non deve rappresentare caratteristica tecnica indispensabile della fornitura. La nostra sutura adotta la colorazione Blu/Bianco, completamente equivalente funzionalmente. Chiediamo di togliere la colorazione tra le caratteristiche tecniche indispensabili così da consentire alla scrivente azienda di rispondere al lotto 60 e garantire una migliore applicazione/operatività dei principi cardine in materia di gare (par condicio e favor partecipationis)./

Dimensione Pledgets: pledgets 3x5 mm.La scrivente azienda non ha a catalogo pledgets 3x5. La nostra offerta prevede le seguenti misure di pledgets: 3x3 mm; 3x6 mm; 3x7 mm; 9.5x4.8 mm .Chiediamo di indicare la tolleranza prevista al momento non specificata (es. +/- 1mm) per garantire una migliore applicazione/operatività dei principi cardine in materia di gare (par condicio e favor partecipationis).Diametro: 18 Chiediamo se per “Diametro 18” voglia in realtà intendersi la misura della lunghezza dell’ago, ovvero 18 mm. La scrivente ha a catalogo un ago con lunghezza di 16 mm funzionalmente equivalente. Chiediamo di indicare la tolleranza prevista al momento non specificata (es. +/- 2mm) per garantire una migliore applicazione/operatività dei principi cardine in materia di gare (par condicio e favor partecipationis).

LOTTO 62 - Informiamo l’ente appaltante che la scrivente azienda NON presenta a catalogo tutte le misure di pledgets richieste dalla descrizione del lotto 62 ed è pertanto IMPOSSIBILITATA a rispondere al lotto.Si chiede la possibilità di poter offrire tutta la gamma presente a catalogo da ciascuna azienda e valutare l’adeguatezza delle relative forme e dimensioni durante valutazione tecnica successiva. Questo consente alla scrivente azienda di rispondere al lotto 62 e di garantire una migliore applicazione/operatività dei principi cardine in materia di gare (par condicio e favor partecipationis)Un maggiore accesso ed una più ampia concorrenza tra i possibili partecipanti consentirebbe inoltre di soddisfare appieno l’interesse pubblico sotteso alla gara (ovvero scegliere un dispositivo medico migliore e più appropriato alla tutela della salute dei pazienti).

RISPOSTA AL QUESITO N.  PI158572-20 DEL 12.06.2020

Lotto 60 - Vedi risposta al quesito n. PI152139-20 dell’08. 06.2020 – Vedi rettifica alle caratteristiche tecniche

Lotto 62 -  Si conferma quanto indicato nel disciplinare di gara e relativi allegati    

 

QUESITO N.  PI159835-20 DEL 12.06.2020 

Il presente documento si pone l’obiettivo di formulare alcune osservazioni al fine di tutelare i principi di trasparenza e di efficacia dell’attività amministrativa e di favorirne lo svolgimento imparziale.
Più precisamente:
Lotto 44:  “CANNULA PER ACCESSO FEMORALE ARTERIOSO/VENOSO LUNGA DURATA CON KIT”
Si richiede conferma in merito alla possibilità di fornire, separatamente, il kit d’inserzione.
Un chiarimento sul punto avrebbe l’effetto di estendere la platea dei concorrenti.
È bene ricordare, che un più ampio confronto tra gli operatori economici consentirebbe di soddisfare meglio l’interesse pubblico sotteso alla gara, per effetto, permetterebbe di riconoscere un congruo valore alla qualità, assicurando al paziente un beneficio clinico importante e tangibile.

Lotto 45:  “KIT INSERZIONE CANNULA PER ACCESSO FEMORALE”
Vi invitiamo a specificare i motivi in forza dei quali i prezzi dei kit arterioso e venoso risultano tra loro differenziati.
Occorre chiedersi se, effettivamente, tale difformità sia dovuta a valide ragioni di carattere tecnico.

Lotto 34 “CANNULE PER ASPIRAZIONE ATRIO-VENTRICOLARE PER ACCESSO AL VENTRICOLO
SINISTRO”
Desta sorpresa la scelta di definire un’unica base d’asta per cannule di silicone e PVC, tenuto conto che
il costo del silicone sia di gran lunga superiore rispetto al PVC.
A supporto di quanto riferito, vi suggeriamo di valutare la possibilità di operare un distinguo alla luce di tale aspetto (ovvero maggiore e/o minore costo del materiale).

In  maniera più ampia con particolare riguardo ai LOTTI 28-31-34-41-42  intendiamo sottoporre all’Ente in indirizzo alcune considerazioni in tema di base d’asta, chiedendone, contestualmente, l’accoglimento ai fini di una rettifica.
I rilievi operati dalla Scrivente Società derivano dalla considerazione che un importo a base d’asta, eccessivamente, basso elimini a monte la possibilità di presentare un’offerta qualitativamente idonea per l’ente e remunerativa per il concorrente nonché per le imprese operanti nel settore.
In quest’ottica l’AVCP (oggi ANAC), con statuizioni valide anche sotto la vigenza dell’attuale Codice dei Contratti Pubblici, ha affermato che “deve ritenersi vigente il principio di carattere generale, secondo il quale le Amministrazioni aggiudicatrici devono effettuare un’attenta verifica in ordine alla congruità del canone a base di gara, non soltanto per garantire che il valore economico dell’affidamento sia adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro ed ai parametri normativi di tutela dei lavoratori impiegati, ma anche per salvaguardare la par condicio e la serietà del confronto concorrenziale, che deve svolgersi su parametri tecnico-economici oggettivamente attendibili e rispondenti al reale andamento dei prezzi di mercato” (AVCP parere n. 82 del 30 maggio 2012).
Di analogo tenore è il parere n. 62/2008 dell’AVCP: “L’importo posto a base d’asta deve essere, pertanto, congruo rispetto all’oggetto della prestazione e al concreto contenuto delle attività richieste” argomentando che “La normativa comunitaria e nazionale in materia di appalti pubblici impone alle amministrazioni di definire il valore stimato dell’appalto sulla base delle reali condizioni di mercato, in modo da garantire, unitamente alla massima partecipazione, il migliore risultato economico per le amministrazioni stesse in relazione agli effettivi bisogni”.
In tal senso, appare sufficiente richiamare il pacifico orientamento giurisprudenziale in forza del quale:
 “Il potere discrezionale della P.A. di definire l’importo a base d’asta non è dunque libero od assoluto, ma è sindacabile attraverso il parametro della logicità e ragionevolezza dell’azione amministrativa nella misura in cui non viene contestualizzato o filtrato attraverso una corretta analisi di mercato ed una attenta valutazione dei prezzi.
La determinazione del prezzo d’asta può essere “criticata” ed il prezzo di gara dev’essere necessariamente collegato a quello di mercato quando determini un’effettiva alterazione della concorrenza o, …[omissis] quando ingeneri una falsa rappresentazione della concorrenza…” (T.A.R. della Calabria sentenza n. 418/2018).
È opportuno rammentare che per definire una base d’asta in linea con i prezzi di mercato è necessario tener conto anche di tutte quelle attività che consentono una costante innovazione tecnologica del prodotto atta a garantire cure adeguate ai pazienti.
In questa sede occorre mettere in evidenza come la Vostra spettabile stazione appaltante, in virtù di una preliminare analisi sui dispositivi richiesti in gara, abbia indicato un prezzo “a base d’asta” eccessivamente esiguo. Il che consente di affermare che la Scrivente (al pari di altri operatori economici)  rischia di non poter offrire  il proprio prodotto, tenuto conto che l’importo presunto/stimato non permette di coprire le qualità richieste, volte a favorire le cure ai pazienti con soluzioni all’avanguardia.
E ciò, con grave nocumento per la salute pubblica, in primis dei pazienti che potrebbe essere sottoposti a trattamenti inadeguati e/o qualitativamente inferiori, per il sol fatto che sia stato trascurato tale elemento.
Questa precisazione offre lo spunto per una considerazione di carattere più generale: i beni richiamati nella procedura in oggetto, sono stati già fortemente interessati dal recente adeguamento ai nuovi standard dettati dalla normativa MDR, adottata a livello internazionale.
La scelta di riclassificare come dispositivi medici ad alto rischio tutte le cannule a contatto con il cuore ha determinato un significativo aumento dei costi, legati alle procedure più complesse per ottenere e mantenere la certificazione CE.
Senza trascurare il notevole impatto sul portfolio prodotti, tale da rendere doverosa una puntuale rivalutazione.
Stante quanto sopra rappresentato, MEDTRONIC ITALIA S.P.A.
CHIEDE
- di ricevere alcuni chiarimenti con riferimento ai LOTTI 44, 45, 34;
- l’accoglimento delle argomentazioni fin qui svolte, ai fini della revisione del prezzo a base d’asta per i LOTTI 28-31-34-41-42.
RISPOSTA AL QUESITO N.  PI159835-20 DEL 12.06.2020

Lotto 44 - Si è possibile fornire il kit d’intersezione

Lotto 45 - Il prezzo a base d’asta del sub lotto 45_1 – viene riformulato da 51,00 a 45,00 Euro – vedi det. Variazione n. 1449 del 29.06.2020   

Lotto 34 -  Si conferma quanto indicato nel disciplinare di gara e relativi allegati

LOTTI 28-31-34-41-42 - Si confermano le quotazioni a base d’asta indicate

 

QUESITO PI160754-20 DEL 15.06.2020 

ns. rif. prot. n. 487/2020
…. in riferimento alla procedura di gara in oggetto presenta la seguente richiesta di chiarimento:

Per il lotto n. 24 sono stati allegati i disegni dei circuiti richiesti identificandoli con una lettera dell’alfabeto
(C – D - E – F -G -H – I)
Sull’allegato E – copia Scheda offerta per lotti, estrapolata da piattaforma SATER il lotto 24 e’ suddiviso in “voci” numerate da 1 a 9.
Si chiede cortesemente la corrispondenza fra i disegni e le voci.

RISPOSTA AL QUESITO PI160754-20 DEL 15.06.2020 

I disegni sono stati rinumerati e sono in linea con la numerazione Allegato E) Scheda tecnica ,estrapolata da piattaforma - Disegni 24 c),d),e),f),g),h),i) corrispondono rispettivamente a 24-3,24-4,24-5,24-6,24-7,24-8,24-9.  

 

QUESITO PI165573-20 DEL 18.06.2020

il prezzo indicato a base d'asta si intende come prezzo di ogni singolo TURNIQUETTE (tubo di gomma) che compone ogni pack?
Infatti ogni codice è composto da un determinato numero di confezioni (PACK) all'interno delle quali è presente un numero variabile di turniquettes con diametro e lunghezze diverse, così come richiesto dall'utilizzatore.
RISPOSTA AL QUESITO PI65573-20 DEL 18.06.2020

Il prezzo a base d’asta  è riferito al set e non la singolo tourniquette

 

QUESITO PI166143-20 DEL 18.06.2020 

-               Nei parametri di valutazione del lotto 20 viene richiesto:
Fornitura sistemi di monitoraggio in linea dei parametri di circolazione extracorporea 5
●se>3sistemi di monitoraggio
●se<3sistemi di monitoraggio
“Che cosa si intende per sistemi di monitoraggio in linea dei parametri di circolazione extracorporea?
Si intende > 3 sistemi di monitoraggio o parametri di monitoraggio?
A quali parametri di circolazione extracorporea ci si riferisce?”

- Si chiede conferma che i lotti riferiti all’ Azienda Ospedaliera di Parma sono solo quelli indicati nell’allegato 2 nn. 49 – 63 -68

RIPOSTA AL QUESITO PI166143-20 DEL 18.06.2020 

·  Viene richiesta la fornitura di sistemi di monitoraggio in linea dei parametri di circolazione extracorporea

5    Punti: se ≥ 3 si deve intendere sistemi di monitoraggio ,(n°sistemi di monitoraggio)

1 punto:Se < 3 si deve intendere sistemi di monitoraggio (n°sistemi di monitoraggio)

·  Vedi la risposta al quesito n.  PI156691-20 dell’ 10.06.2020

 

 

QUESITO  PI166171-20 DEL 18/06/2020 

Vorrei sapere se esiste un CIG di Gara generale
RISPOSTA AL  QUESITO  PI166171-20 DEL 18/06/2020 

Non esiste un CIG generale ma  il numero della gara ANAC n. 7749238

 

QUESITO  PI167448-20 DEL 19/06/2020

1)Lotto_18
In riferimento alla superficie della membrana di scambio chiediamo conferma che possa essere anche inferiore o pari a 1,5 mq.

2)Lotto_24
In riferimento al lotto 24 segnaliamo la non corrispondenza tra la descrizione delle sub voci ripotate nell’ “ALLEGATO 2_ CARATTERISTICHE TECNICHE DELLA FORNITURA” identificate con la numerazione da 1 a 9 e i corrispettivi disegni, contenuti nella cartella zip e identificati con le lettere da c) ad i).chiediamo che venga fatta chiarezza sul punto per poter formulare un’offerta tecnica/economica congrua e corrispondente alla Vs richieste.
Inoltre, nella medesima cartella zippata, mancano i disegni 24)A e 24). Chiediamo che vengano resi disponibili.

3)Lotto_26
Chiediamo conferma della perfetta corrispondenza tra la descrizione delle sub voci ripotate nell’ “ALLEGATO 2_ CARATTERISTICHE TECNICHE DELLA FORNITURA” identificate con la numerazione da 1 a 6 e i corrispettivi disegni,contenuti nella cartella zip e identificati con le lettere da a) a f)

4)lotto_22
Chiediamo conferma sulla correttezza del disegno allegato.

5)In riferimento alla campionatura da presentare successivamente alla scadenza di gara e su richiesta della Commissione tecnica, chiediamo la possibilità che venga presentata anche non sterile.

6)lotti20-21
chiediamo che venga specificato a quanto debbano corrispondere i “valori di 02 e C02 per Qb=6 l/min.” in quanto nell’ ”allegato 2 caratteristiche tecniche” non viene riportato

7)lotto19
chiediamo conferma della descrizione riportata nell’ “allegato 3 parametri e punteggi” relativa al parametro “Capacità di scambio gas e performance del modulo ossigenante” “se O2ml /m2>150scambio CO2 a 6lt/min /superficie di scambio m2”.
rimaniamo in attesa di un riscontro.

RISPOSTA AL QUESITO  PI167448-20 DEL 19/06/2020  

1)      Lotto 18 - la superficie di scambio può essere inferiore o uguale a 1,5mq

2)      Lotto 24 - Per i sub-lotti 24.1) e 24.2) si deve fare riferimento alle sole descrizioni

3)      Lotto 26 - i conferma corrispondenza  disegni 26 a)+b)+c)+d)+e)+f) con  la numerazione su Sater 26 1_2_3_4_5_6

4)      Per il lotto 22 il disegno non è corretto si provvede a pubblicare quello corretto.

5)      Le modalità di presentazione della campionatura saranno individuate dalla Commissione giudicatrice (vedi pag 24 del Disciplinare di gara - ultimo capoverso)

6)      O2 = 360 ml/min, CO2 = 240 ml/min

7)      Si conferma quanto indicato nella tabella parametri/punteggi

 

QUESITO  PI168360-20 DEL 22/06/2020   

relativamente al Lotto 4 e in particolare al documento “ Allegato 3 Parametri e Punteggi Qualità “, si desidera richiedere il seguente chiarimento:
Il parametro “Caratteristiche Funzionali ed Emodinamiche (effective orifice area, gradienti pressori trans-valvolari) viene indicato con giudizio di tipo T=Tabellare.

Nei Lotti 3,5 e 7 lo stesso parametro viene indicato con giudizio Qdir/inv, in particolare Effective Orifice Area Qdir e Gradienti trans-valvolarri Qinv.

Trattasi, per il Lotto 4, di un refuso (essendo, secondo il parere della scrivente, logico che le prestazioni emodinamiche vengano valutate con criterio Qdir/inv come del resto fatto per i lotti 3,5 e 7) o viene confermato il giudizio di tipo T per tali parametri del Lotto 4?

RISPOSTA AL QUESITO  PI168360-20 DEL 22/06/2020

Lotto 4 - avendo accorpato nello stesso criterio più elementi valutativi il parametro in questione passa da tabellare (T) a (D) discrezionale, stessa modifica avviene per il parametro Presenza di marker fluoroscopici  da tabellare (T) a discrezionale (D).- vedi det 1449 del 29.06.)

 

QUESITO  N.PI168884-20 DEL 22/06/2020 

Buongiorno, vorremmo sottoporvi i seguenti quesiti:

Quesito n.1 -LOTTO 20 “kit ossigenanti per pazienti adulti a basso ematocrito”Parametri punteggio qualità allegato 3 : fornitura di sistemi di monitoraggio in linea dei parametri di circolazione extracorporea.>E’ obbligatorio impegnarsi alla fornitura di monitor per la rilevazione dei parametri sopra descritti, pena esclusione dalla gara?

Quesito n.2 - LOTTO 20 “kit ossigenanti per pazienti adulti a basso ematocrito”Parametri punteggio qualità allegato 3 : fornitura di sistemi di monitoraggio in linea dei parametri di circolazione extracorporea. La valutazione dei sistemi di monitoraggio da fornire verrà fatta esclusivamente sul quantitativo dei sistemi proposti?

Quesito n.3 - LOTTO 20 “kit ossigenanti per pazienti adulti a basso ematocrito”Unico lotto relativo a circuiti di ossigenazione extracorporea con aggiudicazione in accordo quadro con ben 3 aggiudicatari. Il quantitativo indicato annuo (180pz), rispetto anche agli altri lotti, è molto contenuto, considerando la suddivisione su 3 fornitori. Confermate il totale di 180pz annui?

Quesito n.4 - LOTTO 20 “kit ossigenanti per pazienti adulti a basso ematocrito”Unico lotto relativo a circuiti di ossigenazione extracorporea con aggiudicazione in accordo quadro con ben 3 aggiudicatari. Il quantitativo indicato annuo (180pz), rispetto anche agli altri lotti, è molto contenuto, considerando la suddivisione su 3 fornitori. Confermate per questo lotto l’accordo quadro con 3 vincitori?

RISPOSTA QUESITO  N.PI168884-20 DEL 22/06/2020  

No, non è obbligatorio;

2.   La valutazione dei sistemi di monitoraggio da fornire verrà fatta sul quantitativo dei sistemi di monitoraggio (Vedi risposta al quesito  PI166143 del 18/06/2020)

3.   Il fabbisogno di 180 pz è oggetto di rettifica -  Vedi  - Det 1449 del 29.06.2020  

4.   Si conferma accordo quadro con 3 vincitori

 

QUESITO  N. PI169379-20 DEL 22/06/2020  

In riferimento alla procedura di gara in oggetto presenta la seguente richiesta di chiarimento:
“Il disegno allegato in gara al lotto 64, CIRCUITO PER DRENAGGIO VENOSO ASSISTITO (VAVD) DURANTE LA CIRCOLAZIONE EXTRACORPOREA, è privo di valvola O/U al suo interno.
Nei parametri descrittivi e di valutazione viene invece richiesta la presenza di valvola di sicurezza per non sviluppare livelli di vuoto troppo elevati.
RISPOSTA AL QUESITO  N. PI169379-20 DEL 22/06/2020  

Il disegno rappresenta le caratteristiche indispensabili richieste. La presenza della valvola di sicurezza non è un requisito essenziale, ma rappresenta un punteggio qualità

 

QUESITO  N. PI169765-20 DEL 23/06/2020  

In riferimento alla gara in oggetto si chiede di indicare a chi debba essere intestata la cauzione provvisoria.

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI169765-20 DEL 23/06/2020  

La cauzione provvisoria deve essere intestata all’Azienda Usl di Bologna - Sede legale - Via Castiglione, 29 - 40124 Bologna .

 

QUESITO  N. PI169794-20 DEL 23/06/2020  

Riferimento lotto 55 .

chiediamo conferma che le basi d'asta indicate siano corrette per entrambe le voci.

Tale richiesta sorge dalla considerazione che la voce 2 riguarda DM molto sofisticati che normalmente hanno un prezzo di vendita  più alto rispetto ai DM della voce 1.

Nell'allegato E appare il contrario.

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI169794-20 DEL 23/06/2020  

Si confermano i prezzi indicati

 

QUESITO  N. PI170177-20 DEL 23/06/2020  

Riferimento documentazione tecnica Disciplinare pag. 22 Punto 16 Contenuto dell'Offerta tecnica ...punto 4 Disegni di cui ai lotti nn 17/18/19/20/21/22/24/26/47/64

Quesito Si chiede conferma che in caso di partecipazione ai lotti diversi da quelli soprariportati, non bisogna inserire alcun documento al punto 4 summenzionato.

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI170177-20 DEL 23/06/2020  

Si conferma che per gli altri lotti diversi da quelli sopra indicati non bisogna inserire alcun documento di cui al punto 4

 

QUESITO  N. PI170180-20 DEL 23/06/2020  

Riferimento lotto 60

Si chiede conferma che la base d’asta indicata per questo lotto sia corretta in quanto il prezzo indicato appare al di sotto dei prezzi di mercato correnti.

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI170180-20 DEL 23/06/2020  

Si confermano i prezzi indicati

 

QUESITO  N. PI170183-20 DEL 23/06/2020 

Lotto 62

Si chiede conferma che la base d’asta indicata per questo lotto sia corretta in quanto il prezzo indicato appare al di sotto dei prezzi di mercato correnti.

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI170183-20 DEL 23/06/2020 

Si confermano i prezzi indicati

 

QUESITO  N. PI170492-20 DEL 23/06/2020   

Lotto 52)

Nelle specifiche tecniche del “punch vascolare” sono richieste due lunghezze “14 e 19 cm circa” – la scrivente dispone delle misure 17,14 e  19,38 cm;

siamo a richiedere se le misure richieste in capitolato sono pensa esclusione o se vista la tolleranza possiamo rispondere con le misure disponibili.

Lotto 62)

Le tre misure richieste hanno prezzi di mercato estremamente diversi tra loro.

Si chiede pertanto che vengano specificati i fabbisogni per ognuna delle tre misure e che venga consentito di offrire a tre prezzi diversi, eventualmente attraverso la creazione di tre sub lotti distinti, questo per rendere una più ampia possibilità di partecipazione alla presente procedura di gara.

Da Maria (x la 62 non è possibile ripartire in tre sub lotti in quanto la  piattaforma non lo permette)

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI170492-20 DEL 23/06/2020   

Lotto 52) - La tolleranza indicata nella descrizione consente la presentazione delle misure disponibili

Lotto 62) - Si conferma quanto indicato in disciplinare   

 

QUESITO  N. PI171501-20   DEL 24/06/2020     

Per i lotti 17/19/20 siamo a chiedere la possibilità di rispondere con un unico codice che incorpora sia il circuito che l’ossigenatore, ossia sia il sublotto 1 che il sublotto 2, considerando come basa d’asta la somma dei due sublotti.

RISPOSTA QUESITO  N. PI171501-20   DEL 24/06/2020

No,non è possibile

 

QUESITO  N. PI172126-20   DEL 24/06/2020    

LOTTO_1.
PARAMETRI QUALITA’ : PROFILO DELLA PROTESI
1. In merito al parametro “Profilo della protesi” del lotto 1, considerando la tipologia di punteggio “Tabellare”, quale criterio sarà adottato per la valutazione del suddetto parametro?

• è corretto ipotizzare che la presenza (o assenza) di documentazione clinica e letteratura che descrive il parametro di qualità sarà considerata sufficiente nel valutare presente (Punteggio tabellare 1) o assente (Punteggio tabellare 0) l’elemento richiesto?

2. In merito alla valutazione del profilo della protesi per il lotto 1, è corretto ipotizzare che un profilo protesico (inteso come rapporto Altezza/Diametro) molto vicino a quello della valvola nativa possa essere considerata una caratteristica positiva del prodotto se questa configurazione porta ad avere prestazioni emodinamiche e bassa trombogenicità documentata? In caso contrario, quale criterio di valutazione sarà adottato?
LOTTO_2.
PARAMETRI QUALITA’ PRESTAZIONI EMODINAMICHE,
1. In merito al parametro “Prestazioni emodinamiche” del lotto 2, considerando la tipologia di punteggio “Tabellare”, quale criterio sarà adottato per la valutazione del suddetto parametro?
• è corretto ipotizzare che la presenza (o assenza) di documentazione clinica e letteratura che descrive il parametro di qualità sarà considerata sufficiente nel valutare presente (Punteggio tabellare 1) o assente (Punteggio tabellare 0) l’elemento richiesto?
2. In merito alla valutazione del profilo della protesi per il lotto 2, è corretto ipotizzare che un profilo protesico (inteso come rapporto Altezza/Diametro) molto vicino a quello della valvola nativa possa essere considerata una caratteristica positiva del prodotto se questa configurazione porta ad avere prestazioni emodinamiche e bassa trombogenicità documentata? In caso contrario, quale criterio di valutazione sarà adottato?

LOTTO_8.
PARAMETRI QUALITA’ : BASSA TROMBOGENICITA’ DOCUMENTATA
1. In merito al parametro “Bassa Trombogenicità documentata” del lotto 8, considerando la tipologia di punteggio “Tabellare”, quale criterio sarà adottato per la valutazione del suddetto parametro?
• Inoltre, Considerando che nel lotto 8 i parametri analoghi “Prestazioni emodinamiche EOA” e “Prestazioni emodinamiche Gradienti” sono valutati con il criterio “Quantitativo”, il punteggio deriverà da un confronto tra i risultati riportati da ogni azienda?
PARAMETRI QUALITA’: GAMMA MISURE, EMODINAMICA EOA, EMODINAMICA GRADIENTI
1. In merito alla valutazione delle caratteristiche funzionali ed emodinamiche del lotto n°8 (dato che ogni valvola varia il proprio EOA e Gradiente in funzione del diametro), è corretto pensare che il punteggio ottenuto sarà attribuito in base al confronto tra la media dei Gradienti e di EOA riportati da ogni azienda ?

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI172126-20   DEL 24/06/2020 –      

1)    Lotto 1 - Per quanto riguarda il profilo della protesi vengono presi in considerazione sia il disegno che la conformazione della protesi . I parametri tabellari  (T) del lotto diventano tutti discrezionali (D)

2)     Lotto 2 - Risposta 1 il parametro Prestazioni emodinamiche  (Effective orifice area+ gradiente trans protesico) deve essere riportato in scheda tecnica o con una dichiarazione specifica allegata.

Lotto 2 – Risposta 2. Per quanto riguarda il profilo della protesi vengono presi in considerazione sia il disegno che la conformazione della protesi. Il parametro passa da T (tabellare) a D (discrezionale

I primi tre parametri qualità del lotto – Prestazioni – Bassa trombogenicità e profilo da tabellari (T) passano a discrezionali (D)

      Lotto 8 - 2. Per quanto riguarda Bassa Trombogenicità documentata vengono presi in considerazione  l’angolo di apertura dei lembi protesici , l’INR target consigliato  (scheda tecnica o IFU)., è corretto pensare che il punteggio ottenuto sarà attribuito in base al confronto tra la media dei Gradienti e di EOA riportati da ogni azienda  SI

QUESITO  N. PI172135-20   DEL 24/06/2020     


LOTTO_1.
PARAMETRI QUALITA’ : PROFILO DELLA PROTESI
1. In merito al parametro “Profilo della protesi” del lotto 1, considerando la tipologia di punteggio “Tabellare”, quale criterio sarà adottato per la valutazione del suddetto parametro?
• è corretto ipotizzare che la presenza (o assenza) di documentazione clinica e letteratura che descrive il parametro di qualità sarà considerata sufficiente nel valutare presente (Punteggio tabellare 1) o assente (Punteggio tabellare 0) l’elemento richiesto?
2. In merito alla valutazione del profilo della protesi per il lotto 1, è corretto ipotizzare che un profilo protesico (inteso come rapporto Altezza/Diametro) molto vicino a quello della valvola nativa possa essere considerata una caratteristica positiva del prodotto se questa configurazione porta ad avere prestazioni emodinamiche e bassa trombogenicità documentata? In caso contrario, quale criterio di valutazione sarà adottato?
LOTTO_2.
PARAMETRI QUALITA’ PRESTAZIONI EMODINAMICHE,
1. In merito al parametro “Prestazioni emodinamiche” del lotto 2, considerando la tipologia di punteggio “Tabellare”, quale criterio sarà adottato per la valutazione del suddetto parametro?
• è corretto ipotizzare che la presenza (o assenza) di documentazione clinica e letteratura che descrive il parametro di qualità sarà considerata sufficiente nel valutare presente (Punteggio tabellare 1) o assente (Punteggio tabellare 0) l’elemento richiesto?
2. In merito alla valutazione del profilo della protesi per i lotto 2, è corretto ipotizzare che un profilo protesico (inteso come rapporto Altezza/Diametro) molto vicino a quello della valvola nativa possa essere considerata una caratteristica positiva del prodotto se questa configurazione porta ad avere prestazioni emodinamiche e bassa trombogenicità documentata? In caso contrario, quale criterio di valutazione sarà adottato?
LOTTO_8  8.
PARAMETRI QUALITA’ : BASSA TROMBOGENICITA’ DOCUMENTATA
1. In merito al parametro “Bassa Trombogenicità documentata” del lotto 8, considerando la tipologia di punteggio “Tabellare”, quale criterio sarà adottato per la valutazione del suddetto parametro?
• Inoltre, Considerando che nel lotto 8 i parametri analoghi “Prestazioni emodinamiche EOA” e “Prestazioni emodinamiche Gradienti” sono valutati con il criterio “Quantitativo”, il punteggio deriverà da un confronto tra i risultati riportati da ogni azienda?
PARAMETRI QUALITA’: GAMMA MISURE, EMODINAMICA EOA, EMODINAMICA GRADIENTI
1. In merito alla valutazione delle caratteristiche funzionali ed emodinamiche del lotto n°8 (dato che ogni valvola varia il proprio EOA e Gradiente in funzione del diametro), è corretto pensare che il punteggio ottenuto sarà attribuito in base al confronto tra la media dei Gradienti e di EOA riportati da ogni azienda ?
RISPOSTA QUESITO  N. PI172135-20   DEL 24/06/2020    

Vedi risposta al quesito N. PI172126-20   del  24/06/2020

 

QUESITO  N. PI172582-20  DEL 24/06/2020       

si richiede se nei lotti 17/19/20 divisi in due voci l'aggiudicazione avverrà per lotto o se possibile che, in fase di aggiudicazione, una voce venga aggiudicata ad un operatore economico e l'altra voce a differente operatore economico.
RISPOSTA AL QUESITO  N. PI172582-20   DEL 24/06/2020       

L’aggiudicazione avviene,per lotto completo e con l’aggiudicazione non vengono ripartite le  voci fra operatori economici

 

QUESITO  N. PI172707-20  DEL 24/06/2020      

Nel template di offerta in formato excel, la colonna “Valore offerto” si riferisce all'importo totale della fornitura oggetto del lotto ? (ovvero : totale QUANTITA’ x PREZZO OFFERTO PER UM IVA ESCLUSA)?

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI172707-20  DEL 24/06/2020    

La colonna si riferisce alle quantità di 4 anni per il prezzo offerto iva esclusa

 

QUESITO  N. PI174639-20   DEL 26/06/2020       

Riferimento all'art. 95 comma 10 del Codice Contratti Pubblici (D. Lgs. 18/04/2016, n. 50),  obbligo dell’operatore economico di indicare in offerta i propri costi aziendali della sicurezza.

Quesito si chiede di confermare che in tale tipologia di appalto non vanno indicati in quanto il concorrente non può, a monte, quantificare gli oneri della sicurezza aziendali essendo tale voce variabile a seconda delle prestazioni che via via è tenuto ad eseguire.

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI174639-20   DEL 26/06/2020       

No non vi sono oneri della sicurezza

 

QUESITO  N. PI174911-200   DEL 26/06/2020       

LOTTO 65

Il tipo di materiale della cannula può essere oltre che Poliuretano anche in PVC?

RISPOSTA  AL QUESITO  N. PI174911-200   DEL 26/06/2020       

Il materiale della cannula può essere, oltre che poliuretano, anche PVC

 

QUESITO  N. PI176315-20   DEL 29/06/2020        

In riferimento al lotto N. 13 "ANELLI TRICUSPIDALI SEMIRIGIDI" siamo a richiedere il seguente chiarimento: Essendo in uso attualmente presso la Cardiochirurgia di Bologna degli anelli tricuspidali di tipo "RIGIDO", si possono offrire anche anelli definiti RIGIDI o bisogna attenersi a quanto indicato in capitolato cioè anelli tricuspidali SEMIRIGIDI?

RISPOSTA AL QUESITO  N. PI176315-20   DEL 29/06/2020        

Gli anelli tricuspidali semirigidi riguardano il lotto 14 e non il lotto 13 e possono essere forniti rigidi e semirigidi

 

QUESITO  N. PI176576-20   DEL 29/06/2020        

Spett.le Amm.ne in relazione ai fabbisogni siamo a chiederVi se per il Lotto 60 i quantitativi indicati sono da ritenersi validi sia per l'AUSl di Bologna che per l'AOU Bologna. Confermate inoltre che non sono da considerare per l'AOU di Parma?

RISPOSTA AL QUESITO   N. PI176576-20   DEL 29/06/2020        

Il fabbisogno del lotto 60 riguarda solo l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna


15/06/2020: pubblicazione data sblocco offerte economiche:

Si comunica che la seduta di sblocco  delle offerte economiche, sul portale SATER,  è  fissata  per il giorno 17 giugno 2020  alle ore 08:45.

 

Chiarimenti pubblicati in data 08/06/2020

QUESITO N.  PI143767-20 DEL  29/05/2020      

Chiediamo se il superamento del prezzo a base d’asta comporta automaticamente l’esclusione.

 

RISPOSTA AL QUESITO N.  PI143767-20 DEL  29/05/2020

Come indicato a pag 23 del disciplinare di gara “Sono inammissibili le offerte economiche che superino l’importo  a base d’asta (iva esclusa), anche in riferimento a ciascuna singola voce merceologica indicata in piattaforma Sater”.

QUESITO N.  PI144799-20 DEL  01/06/2020      

1)    In riferimento all’ art. 7 del capitolato speciale “Acquisto di prodotti non assegnati in gara” visto il “REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI DEPOSITO LISTINI PREZZI, TARIFFE ED ATTIVITA' COLLEGATE” chiediamo la possibilità di allegare in gara il listino prezzi non depositato in quanto come previsto dal suddetto regolamento della CAMERA DI COMMERCIO INDUSTIRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MILANO art. 2, il deposito dei listini e delle tariffe è facoltativo e viene effettuato ai soli  fini pubblicistici.
2) In riferimento all’ art. 10 del disciplinare di gara ”GARANZIA PROVVISORIA” chiediamo, per beneficiare della riduzione del 50% sull’importo della garanzia, di avvalerci della facoltà di presentare la certificazione ISO 13485 (Medical devices - Quality management systems - basata sulla norma 9000), essendo  la ditta  Abbott Medical Italia srl una società di dispositivi medici, anziché la certificazione ISO 9001.2
3) In riferimento all’art. 13 del disciplinare di gara “MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA E SOTTOSCRIZIONE DEI DOCUMENTI DI GARA” tutta la documentazione da produrre deve essere in lingua italiana o, se redatta in lingua straniera, deve essere corredata da traduzione giurata in lingua italiana. È consentito presentare direttamente in lingua inglese la seguente documentazione: certificazioni emesse da Enti ufficiali e riconosciuti (ad es. certificati ISO).
Chiediamo nel dettaglio per quali documenti deve essere prodotta la traduzione giurata
In particolare si chiede se tra i documenti consentiti da presentare direttamente in lingua inglese come certificazioni emesse da enti ufficiali e riconosciuti si possono includere anche le dichiarazioni di conformità CE, i certificati CE e gli studi scientifici
Si fa presente che di recente la giurisprudenza si è espressa precisando che:
“ le traduzioni in italiano devono riferirsi più propriamente alle certificazioni e dichiarazioni che attestano la sussistenza dei requisiti generali di partecipazione (art. 80 d. Lgs 50/2016) e non alle documentazione tecnica posta a corredo dell’offerta.
Sul piano pratico la produzione in lingua originale delle certificazioni non appare pregiudicare il lavoro della commissione di gara, atto che si tratterebbe di certificazioni note sul piano internazionale, sicchè i commissari dovrebbero essere perfettamente in grado di comprendere l’effettiva portata delle stesse anche in lingua inglese, trattandosi di documentazione di natura tecnica verosimilmente di comune diffusione tra gli operatori del settore.
Peraltro, consentire la produzione in lingua originale della documentazione in questione, protrebbe anche rispondere all’obbiettivo, in linea di principio ragionevole, di favorire una lettura non filtrata del contenuto delle certificazioni e un apprezzamento diretto delle stesse da parte dei commissari”
(TAR Molise Campobasso Sez I sentenza n. 123 pubblicata il 07/03/2018)

Nel caso la suddetta richiesta non dovesse avere esito positivo, si chiede cortesemente di avere riscontro nel più breve tempo possibile, per poter provvedere a richiedere le traduzioni giurate c/o il Tribunale le cui tempistiche non dipendono dalla volontà del concorrente.

 

RISPOSTA AL QUESITO N.  PI144799-20 DEL  01/06/2020

1)    1) La ditta potrà allegare l’ultimo listino prezzi anche non depositato

2)   2) No, non è possibile beneficiare delle certificazioni ISO 13485. La normativa all’art 93 del Codice Appalti prevede espressamente, per la riduzione del 50% della garanzia provvisoria, la presentazione della certificazione ISO 9001, non delle ISO 13485 riferite ai sistemi di gestione della qualità applicabili ai dispositivi.

3)    3) Si precisa che le traduzioni in italiano devono riferirsi alle certificazioni ed alle  dichiarazioni che attestano la sussistenza dei requisiti generali di partecipazione (art. 80 d. Lgs 50/2016).

Per la documentazione tecnica è consentito presentare in lingua inglese o in lingua originale, certificazioni emesse da enti ufficiali e riconosciuti, le dichiarazioni di conformità CE, i certificati CE e gli studi scientifici

Note
procedura
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930