Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Bandi di gara e contratti Procedure in corso Procedura Aperta PI129147-20 per affidamento del servizio di trasporto urgente con aeromobile di organi umani ed equipe medica per Azienda USL di Bologna, lotto unico. Pubblicazione su Guri n. 56 del 18/05/2020
Azioni sul documento

Procedura Aperta PI129147-20 per affidamento del servizio di trasporto urgente con aeromobile di organi umani ed equipe medica per Azienda USL di Bologna, lotto unico. Pubblicazione su Guri n. 56 del 18/05/2020

Data di pubblicazione: 18/05/2020 11:10

In data 09/06/2020 pubblicati chiarimenti. In data 17/06/2020 pubblicati avviso e chiarimenti. In data 24/06/2020 pubblicata comunicazione di rinvio apertura offerte.

Categoria di gara : beni e servizi
Tipologia di gara : procedura aperta
Termini di partecipazione aperti fino al : 23-06-2020
Indirizzo e-mail : servizio.acquisti@ausl.bologna.it
Importo : € 2.620.000,00 IVA esclusa
Articolo e informazioni complementari
Comunicazione del 24/06/2020

 

La presente per comunicare che, causa motivi organizzativi interni, viene rimandata, a data da destinarsi, l'apertura delle offerte (documentazione amministrativa) prevista per le ore 11:00 del giorno 25/06/2020

Avviso del 17/06/2020

 

In data odierna si è provveduto a predisporre nella gara uno slot per permettere agliOperatori Economici di caricare l'All.X Scheda Offerta Economica.

Chiarimenti del 17/06/2020

Quesito 1

 

    1.a) Confermate che i contenitori richiesti nell’art. 1 devono essere di differenti misure, in base alle dimensioni dei diversi organi da trasportare?

     1.b) Nell’art. 3.1 l’età massima degli aerei offerti non deve essere superiore a 20 anni.  Confermate che in ottemperanza a quanto stabilito nella revisione “gennaio 2019” dei ‘Requisiti per l’affidamento del servizio del trasporto aereo di organi’ questa età, a seguito di particolari accorgimenti, può essere superata di 4 anni?

     1.c) Per quanto concerne la messa a disposizione di un elicottero (art. 2) e più dettagliatamente precisata nell’art. 3.2: confermate la necessità di un elicottero con approvazione HEMS, quando per il trasferimento delle equipe e degli organi, in analogia con quanto richiesto per l’ala fissa, sarebbe sufficiente una licenza di Trasporto Passeggeri?

    1.d) Confermate che, nel caso di organi che viaggiano senza equipe medica di prelievo, la prima tratta della missione è dalla propria base operativa alla destinazione in cui si trova l’organo, la seconda tratta è da qui all’aeroporto richiesto (Bologna) e pertanto come volo di posizionamento c’è solo quello di rientro sulla propria base operativa?

    1.e) Confermate inoltre che anche in questo tipo di missione (organo senza equipe medica) devono essere presenti a bordo dei velivoli dispositivi per il trasporto in sicurezza dell’organo, come richiesto nell’art. 1?

    1.f) Confermate che circa le caratteristiche dell’allestimento della “configurazione barella”, la barella deve essere certificata, possedere almeno 3 prese elettriche e deve essere presente un alloggiamento della/e bombola/e dell’ossigeno?

    1.g) Confermate che, così come indicato nei “Chiarimenti e precisazioni dei Requisiti per l’affidamento del servizio di trasporto aereo di organi” pubblicato dal CNT il 19/01/2017 al punto B. a) “Ai fini dell’alloggiamento sono da intendere approvati ENAC o da altra autorità aeronautica competente per la certificazione e vigilanza, la configurazione di cabina e il sistema di vincolo dei contenitori”?

   1.h) Confermate che, per quanto riguarda l’avvicinamento ILS CAT II, oltre alle dotazioni degli aerei offerti è indispensabile che i piloti siano qualificati per questo tipo di avvicinamento?

    1.i) Confermate che per la capacità di trasporto di equipe medica di 6 persone (di fatto due equipe chirurgiche di prelievo) l’aereo deve essere in grado di trasportare anche un adeguato numero di voluminose dotazioni e strumentari?

 

    Risposta 1

   

      1.a) La tipologia di contenitori proposti deve sodisfare le caratteristiche riportate all’art.1 del Capitolato Speciale. Per gli aspetti sia aeronautici che sanitari, le procedure associate al loro utilizzo e le relative caratteristiche funzionali, sono oggetto di valutazione qualitativa in fase di presentazione delle offerte.

 

1    1.b) E’ facoltà della Stazione Appaltante porre requisiti più stringenti rispetto a quanto previsto dalle norme e/o linee guida di riferimento, nell’interesse della sicurezza ed efficienza della prestazione. Si conferma quindi il limite dei 20 anni concernente l’età massima dei velivoli da impiegare per il servizio oggetto di appalto.

 

    1.c) Come richiamato all’art.3.2 del Capitolato Speciale, per quanto concerne la prestazione attesa dagli elicotteri, le attività oggetto dell’appalto ricadono nell’ambito dell’approvazione specifica HEMS, secondo i termini definiti dal Regolamento (UE) 965/2012 e ss.mm.ii.

 

1    1.d) Per quanto attiene il caso di richiesta di posizionamento diretto dell’aeromobile presso l’aeroporto di destinazione dell'equipe medica e/o di prelievo dell’organo, il Capitolato Speciale ne prevede la condizione in deroga al limite massimo dei 60 minuti, secondo quanto riportato nella nota relativa la punto 1) b) dell’art.11 (Compensi).

 

     1.e)Si conferma la previsione di presenza a bordo dei dispositivi per il trasporto in sicurezza dell’/degli organo/i.

 

1  1.f) Nell’ambito dei servizi aggiuntivi previsti per il servizio, ricade tra gli oneri dell’Appaltatore l’allestimento dell’aeromobile in configurazione per il trasporto di un paziente in barella, nel rispetto delle norme aeronautiche per l’approvazione della configurazione e degli equipaggiamenti installati; è inoltre richiesto che questa configurazione sia compatibile con le attrezzature sanitarie, nei termini previsti all’art. 3.3.2. del Capitolato Speciale.

 

1   1.g)   Si conferma il testo così come indicato nei “Chiarimenti e precisazioni dei Requisiti per l’affidamento del servizio di trasporto aereo di organi” pubblicato dal CNT il 19/01/2017 al punto B a).

 

     1.h) In fase di offerta, è oggetto di valutazione tecnica per i singoli velivoli proposti l’approvazione dell’Operatore a condurre avvicinamenti del tipo ILS CAT II e le operazioni in bassa visibilità (LVO). In fase esecutiva del servizio valgono le norme aeronautiche di riferimento per lo svolgimento di questo tipo di operazioni.

 

1.  1.i) La condizione rientra nell’ambito dei servizi aggiuntivi definiti all’art. 3.3.1 del Capitolato Speciale; pertanto, è richiesto che questa configurazione di trasporto sia compatibile anche con le attrezzature sanitarie, nei termini previsti al successivo art. 3.3.2. del Capitolato.

       Quesito 2


    1.a) Rif. “Art.1 – OGGETTO DELL’APPALTO E QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO” del Capitolato Speciale, pag. 3-4: tra i requisiti richiesti è previsto il trasporto degli organi in modalità protetta, mediate l’ “impiego di contenitori che siano rispondenti alle caratteristiche indicate dalla norma in particolare per i seguenti aspetti: registrati come Dispositivi Medici CE, fissaggio durante le diverse fasi del trasporto, perfusione attiva, modalità e materiali per il labelling, in grado di trasportare campioni biologici associati all’organo e la documentazione allegata, essere in grado di garantire un sistema di raffreddamento e di monitorare la temperatura”. Come chiarito nella nota Prot. 263/CNT2019 del 12 febbraio 2019 emessa Centro Nazionale Trapianti a firma del direttore ed indirizzata ai singoli Centri Regionali Trapianto e riportante il parere emesso dalla Direzione Generale di Enac a seguito di apposito quesito, tali contenitori richiedono l’impiego di batterie al litio, il cui trasporto “è sottoposto alla disciplina fissata dal regolamento UE AIR OPS e da ICAO, doc 9284 recepito con regolamento ENAC del 2011. In base a tale regolamentazione le batterie a ioni di litio sono da considerarsi oggetti pericolosi, dangerous goods, e, pertanto, soggetti a limitazioni per l’imbarco dipendenti dalla potenza delle batterie stesse”. Si chiede conferma della obbligatorietà del possesso, in capo al concorrente, della Specifica Approvazione al trasporto delle merci Pericolose (cd. Dangerous Goods) quale requisito di partecipazione.

 

      1.b)  Rif. “Art. 2 - CARATTERISTICHE DELLA D.A.” del Capitolato Speciale, pag. 5; rif. art. “7. REQUISITI SPECIALI E MEZZI DI PROVA”, “7.1 REQUISITI DI IDONEITÀ”, lettera b) del Disciplinare di gara, pag. 10.<br/>Tra i requisiti minimi di partecipazione è richiesto il “possesso di COA (Certificato di Operatore Aereo) rilasciato dalla competente Autorità aeronautica, ai sensi del Reg. UE 965/2012, che attesti la titolarità a fornire i servizi oggetto di appalto”. L’oggetto della presente procedura è “l’affidamento del servizio di trasporto urgente con aeromobile di organi umani ed equipe medica”.Trattasi, dunque, nel primo caso (trasporto dei soli organi), di Trasporto Merci (TPM) in quanto l’organo viene inteso alla stregua di un bagaglio sprovvisto del relativo passeggero/accompagnatore. Si chiede conferma della obbligatorietà del possesso, in capo al concorrente, dell’Autorizzazione al Trasporto Pubblico Merci (TPM) oltre che dell’Autorizzazione al Trasporto Pubblico Passeggeri (TPP) sul Certificato di Operatore Aereo (COA).

 

      1.c) Rif. art. “7.3 requisiti di capacità tecnica e professionale” del Disciplinare di gara, pag. 11: “L’ Operatore Economico partecipante deve aver eseguito nell’ultimo triennio (2017-2019) servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara”. Poiché sono contemplati i trasporti sanitari con impiego sia di aeroplani che di elicotteri, si chiede di confermare che, ai fini della dimostrazione del requisito, rilevino entrambe le tipologie di mezzi.

 

  Risposta 2

   

Il    1.a) Il possesso di Specifica approvazione al trasporto di merci pericolose per gli aeroplani in offerta [rilasciata dalla competente Autorità aeronautica in accordo al Reg. UE 965/2012 per “Transport of Dangerous Goods” (DG)] è oggetto di valutazione qualitativa in fase di offerta. Per gli aspetti aeronautici del trasporto, fa capo all’Operatore Aereo predisporre adeguate procedure a garanzia della sicurezza del servizio, a comprendere il rispetto delle norme e limitazioni concernenti la presenza a bordo di apparati dotati di batterie al litio, in conformità’ alle norme aeronautiche nazionali ed internazionali di riferimento.

     1.b) L’oggetto dell’appalto prevede il trasporto di organi umani e/o di equipe sanitarie, nonché’, quale servizio aggiuntivo, la possibilità di trasportare un passeggero barellato e/o una ulteriore equipe sanitaria fino ad un massimo di 6 (sei) persone. E’ onere dei Concorrenti possedere le necessarie autorizzazioni per svolgere la prestazione oggetto dell’appalto, a comprendere i servizi aggiuntivi richiesti dalla Stazione Appaltante.

      1.c) Si ritiene di accettare ai fini del soddisfacimento del requisito, l’aver svolto con impiego di velivoli ed elicotteri, ovvero di soli velivoli, servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara.

 

 

  

Chiarimenti del 09/06/2020

 

 

                Quesito 1

1.    al Capitolato non si evince se sono previste un minimo di ore garantite nel caso in cui non si effettuano missioni in un anno

2.    Per quanto riguarda il posizionamento da basi operative, all’interno del capitolato, è disciplinato un riconoscimento di max un’ ora di volo per il trasferimento relativo al servizio attraverso aeromobile, mentre per l’elicottero non c’è alcun riferimento;

3.    La parte relativa al perfusore/contenitori, non si evince se la fornitura è a carico della ditta appaltante oppure come viene disciplinato all’interno della Conferenza Stato Regioni dove gli stessi vengono forniti dal Centro Regionale Trapianti

4.    In relazione alla tracciabilità in termini di posizionamento/temperatura e tutti i dati richiesti dal capitolato, la scrivente gradirebbe avere maggiori informazioni in merito, in quanto nelle linee guida del CNT non viene fatto alcuni riferimento circa le specifiche tecniche dei contenitori nonchè del software da adottare per la registrazione dei dati richiesti.

Risposta 1

1. Si conferma che il Capitolato Speciale del servizio non prevede un numero minimo di ore garantite in caso di mancato utilizzo del servizio in appalto.

2. Così come definito all’art.1.1 del Capitolato Speciale, con il termine aeromobile vengono intesi sia i mezzi ad ala fissa (velivoli) che quelli ad ala rotante (elicotteri). Al successivo art. 11 paragrafo 1) b) il termine aeroporto va inteso come “aeroporto/eliporto/elisuperficie”.

3. Il Capitolato Speciale del servizio, all’art. 1, prevede che in sede di offerta il Concorrente è tenuto a presentare un documento di progetto che indichi una procedura di trasporto di contenitore/i isotermici di caratteristiche funzionali riportate nelle norme e linee guida del CNT, che assicurino la conformità sia ai requisiti del trasporto aereo, sia di natura sanitaria. La fornitura sarà a carico della Ditta Aggiudicataria.

4. Per quanto concerne le citate linee guida del CNT, si riporta di seguito estratto per l’argomento: “Al fine di garantire una completa, corretta ed efficiente standardizzazione e tracciabilità di tutta la missione gli aeromobili e/o i dispositivi utilizzati devono essere equipaggiati con idonei dispositivi tecnologici finalizzati alla registrazione e trasmissione informatizzata in tempo reale e in continuo dei dati relativi al contenitore/contenitori degli organi, con particolare riguardo a tempi e temperatura”.


Note
procedura
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930