Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2010 A Parma 26 Case della Salute
Azioni sul documento
Archivio 2010

A Parma 26 Case della Salute

Data di pubblicazione: 15/11/2010 19:22

La riorganizzazione voluta dalla Regione, che stanzia quasi 2 milioni di euro

Ultimo aggiornamento : 30/06/2012

"Nascono in buona parte dai poliambulatori territoriali e li'il cittadino trovera' il proprio medico di medicina generale, associato nella forma di medicina di gruppo, le infermiere professionali per le cure domiciliari, gli specialisti ambulatoriali, il centro unico di prenotazione, il punto prelievi, l'ambulatorio infermieristico per le medicazioni, i servizi per la prevenzione e di igiene pubblica, i servizi che faranno prevenzione e quelli dell'area della salute mentale e dipendenze, con una continuita'assistenziale che si integrera' con la guardia medica e con i servizi di emergenza e urgenza territoriale". Cosi' Massimo Fabi, direttore generale dell'Azienda Usl di Parma, spiega le Case della salute, un "modello innovativo di offerta sanitaria" il cui piano di sviluppo nel parmense e' stato presentato oggi in un convegno.Come evoluzione di un percorso di riorganizzazione dei servizi territoriali avviato dalla Regione Emilia-Romagna, le Case sorgeranno in parte adeguando poli socio-sanitari gia' esistenti e in parte in nuovi edifici.

Nella provincia di Parma saranno 26:

  • otto nel distretto di Parma;
  • sei nel distretto di Fidenza;
  • sei nel distretto Sud-Est;
  • sei nel distretto Valli di Taro e Ceno.

La rete delle Case della Salute puo' gia' contare su un finanziamento da parte della Regione di quasi due milioni di euro (1.950.914), cui si aggiungeranno altre risorse. Fabrizio Pallini, delegato del sindaco di Parma Pietro Vignali alle Politiche per la Salute, spiega infatti che "nel bilancio 'lacrime e sangue' del 2011 del Comune di Parma per la prima volta compare la voce 'Case della salute' e l'amministrazione ha gia' stanziato 1 milione 200mila euro per quello che sara' un punto migliorativo della sanita' territoriale".

Soddisfazione anche da parte di Vincenzo Bernazzoli, presidente della Provincia e della Conferenza territoriale sociale e sanitaria di Parma (Ctss), per un Piano che "integra in modo intelligente quello che gia' esiste per raggiungere una migliore qualita' e diffusione dei servizi: i cittadini saranno assistiti la' dove vivono in una rete che li avvolge e li tutela".


Fonte Dire

 

Allegati
Azioni sul documento
« marzo 2021 »
marzo
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031