Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2010 Tossicodipendenze, meno morti per overdose, stabile l’abuso di sostanze
Azioni sul documento
Archivio 2010

Tossicodipendenze, meno morti per overdose, stabile l’abuso di sostanze

Data di pubblicazione: 12/10/2010 12:03

I dati emergono dal rapporto 2009 sulle tossicodipendenze, presentato dall’Osservatorio Metropolitano per le Dipendenze Patologiche dell’Azienda Usl di Bologna.

Ultimo aggiornamento : 30/06/2012

In calo le morti per overdose, stabile il numero di persone che abusano di sostanze, in aumento l’abuso di alcol e di farmaci. I dati emergono dal rapporto 2009 sulle tossicodipendenze, presentato oggi dall’Osservatorio Metropolitano per le Dipendenze Patologiche dell’Azienda Usl di Bologna.

Meno morti per overdose
Sono 9 le morti dovute a overdose registrate nel corso del 2009 nell’area metropolitana di Bologna. Un dato che conferma il trend di riduzione avviato nel 2006, anno in cui i decessi per overdose toccarono il loro picco storico, raggiungendo il numero di  30.

Meno consumatori problematici di stupefacenti
In calo i consumatori problematici di stupefacenti intercettati dai servizi, sociali e sanitari (Pronto Soccorso, SerT, servizi sociali dei Comuni) e dalle forze dell’ordine. Sono 3.717 nel 2009, erano 3.912 nel 2008. Nell’85% dei casi l’abuso di sostanze riguarda gli oppioidi, nel 32% la cocaina, nel 12% la cannabis, nell’11% l’abuso di sostanze è concomitante con l’uso di alcol. L’86% dei consumatori era già seguito dai Ser.T. dell’Azienda Usl di Bologna, il 18% è ristretto in carcere. Per uno su quattro si tratta di un nuovo contatto. Di questi uno su tre è straniero, uno su quattro è in carcere. L’età media è più alta che in passato, per il 19% donne. Il 28% è residente al di fuori dell’area metropolitana, i senza fissa dimora sono l’8%.

Aumenta l’abuso di sostanze legali
Per quanto riguarda l’alcol, aumenta l’abuso tra i maschi mentre diminuisce tra le femmine, per le quali si registra, invece, un aumento dell’abuso di farmaci.

L’attività dei Ser.T dell’Azienda Usl di Bologna
L’aumento costante dei tossicodipendenti seguiti dai Ser.T. registrato nel corso degli anni fa registrare una inversione di tendenza nel 2009 con una flessione legata al decremento del numero di consumatori problematici e, quindi, di nuovi utenti. Tra i nuovi utenti, in aumento la percentuale di chi fuma o sniffa eroina e cocaina. Si tratta di utenti di età media di circa 30 anni, mediamente più giovani rispetto al passato. In calo la quota degli utenti SerT postivi all’epatite C e all’HIV.
Nel corso del 2009 sono stati effettuati 10.517 trattamenti per tossicodipendenti, con una durata media di 36.3 mesi per trattamento. Oltre la metà dei 4.340 utenti seguiti dal SerT nel corso del 2009 ha usufruito di un trattamento con metadone a medio o lungo termine, il 34% di altri trattamenti farmacologici, il 21% di colloqui di consultazione psicologica. Il 12% di essi è stato in comunità terapeutica.
Sono stati effettuati 3.025 trattamenti per alcolisti, con una durata media di 32.7 mesi per trattamento. Il 37% degli utenti ha effettuato colloqui psicologici, il 21.8% ha ricevuto sostegno socioeducativo, il 6,5% ha effettuato un percorso in comunità terapeutica, il 6% è entrato in un Gruppo di auto-mutuo-aiuto.

Allegati
Azioni sul documento
« marzo 2021 »
marzo
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031