Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2010 Influenza, da lunedì 11 ottobre vaccinazione gratuita per anziani, bambini con patologie croniche e per le categorie più esposte
Azioni sul documento
Archivio 2010

Influenza, da lunedì 11 ottobre vaccinazione gratuita per anziani, bambini con patologie croniche e per le categorie più esposte

Data di pubblicazione: 08/10/2010 17:55

Sufficiente un'unica vaccinazione, e non due come l’anno scorso.

Ultimo aggiornamento : 30/06/2012

Al via da lunedì 11 ottobre la vaccinazione antinfluenzale. La vaccinazione è raccomandata e gratuita per le persone a rischio di complicazioni per la salute - tutte le persone dai 65 anni in su, gli adulti e i bambini con patologie croniche - e per coloro che per motivi professionali devono essere protetti dal rischio di contrarre l’influenza (operatori sanitari e della assistenza, addetti ai servizi essenziali di pubblica utilità, addetti agli allevamenti e ai macelli). Alle persone dai 65 anni in su, inoltre, e a chi è affetto da deficit immunitari verrà proposta, gratuitamente, anche la vaccinazione antipneumococcica.
Sono oltre 180.000 le dosi di vaccino messe a disposizione gratuitamente dall’Azienda USL di Bologna per i cittadini residenti nell’area metropolitana bolognese.

Il vaccino, approvato dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per la campagna 2010/2011, contiene tre ceppi virali, tra cui anche quello A/H1N1. Sarà quindi sufficiente eseguire un'unica vaccinazione, e non due come l’anno scorso. Gli studi dell’OMS evidenziano che nel 2010 l’influenza potrebbe fare la sua comparsa più precocemente rispetto agli anni precedenti, e per questo motivo la campagna di vaccinazione è stata anticipata di circa un mese. Il periodo più opportuno per la vaccinazione va da metà ottobre a tutto novembre, considerando che la protezione si sviluppa dopo circa due settimane dalla somministrazione ed è efficace per alcuni mesi.

La vaccinazione viene eseguita con una iniezione intramuscolare. Gli effetti collaterali sono rari e di scarsa entità. Saranno i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta, o la Pediatria di Comunità a seconda del Distretto di residenza, a proporre e somministrare,  gratuitamente, i vaccini ai pazienti che appartengono alle categorie a rischio. Chi non rientra in queste categorie, ma desidera comunque vaccinarsi, può rivolgersi direttamente al proprio medico o agli ambulatori dell’Azienda USL, in questo caso prenotando la prestazione al CUP.
Per quanti devono essere protetti dalla influenza per ragioni professionali, sarà l’azienda di appartenenza a comunicare le modalità di vaccinazione.      

Alcune semplici misure di igiene personale - lavarsi spesso le mani e sempre dopo essersi soffiati il naso, coprirsi naso e bocca con un fazzoletto di carta ogni volta che si starnutisce, si tossisce o ci si soffia il naso, rimanere a casa e limitare i contatti con altre persone nel caso si manifestino sintomi influenzali - possono contribuire a limitare la diffusione della influenza.
Per informazioni è a disposizione il numero verde del Servizio Sanitario Regionale, 800 033 033.

Allegati
Azioni sul documento
« marzo 2021 »
marzo
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031