Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2010 Nominati i direttori generali di Rizzoli e Sant'Orsola
Azioni sul documento
Archivio 2010

Nominati i direttori generali di Rizzoli e Sant'Orsola

Data di pubblicazione: 21/09/2010 10:25

Confermato Giovanni Baldi al Rizzoli di Bologna, Sergio Venturi va all'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna; nominati anche i direttori generali delle due aziende ferraresi.

Ultimo aggiornamento : 30/06/2012

Sono quattro i direttori generali di Aziende sanitarie designati dalla Giunta regionale. Le proposte sono state condivise e concordate con gli Uffici di presidenza delle Conferenze territoriali sociali e sanitarie e con i rettori delle Università interessate. Questi i nomi: Giovanni Baldi, medico, 59 anni, è confermato alla guida dell’Irccs Rizzoli di Bologna; Paolo Saltari, medico 60enne, è proposto alla guida dell’Azienda Usl di Ferrara; Gabriele Rinaldi, medico, è proposto alla guida dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara; Sergio Venturi, medico, 57 anni, è proposto alla guida dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna.
Le delibere con le proposte di nomina sono state approvate oggi dalla Giunta regionale. I decreti di nomina saranno firmati dal presidente della Regione Vasco Errani.
“Stiamo rispettando quanto ci eravamo proposti, e cioè di arrivare alle nomine per le direzioni generali in scadenza entro il mese di settembre; lo abbiamo fatto attraverso un percorso di condivisione con le Conferenze territoriali sociali e sanitarie e con i rettori interessati. Quattro nomine sono state approvate oggi dalla Giunta, le restanti lo saranno nella prossima seduta prevista per il 27 settembre”, ha detto l’assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Carlo Lusenti.

Sergio Venturi prende il posto di Augusto Cavina, che ha guidato il policlinico bolognese per 5 anni. La proposta, sentito l’Ufficio di presidenza della Conferenza territoriale sociale e sanitaria,   è stata condivisa e concordata con il rettore dell’Università di Bologna Ivano Dionigi, con la consapevolezza che solo nella collaborazione e nel rispetto della reciproca autonomia si possono raggiungere i migliori risultati.
“Il rettore ed io abbiamo attentamente valutato le possibili candidature – ha commentato l’assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Carlo Lusenti -. Il Policlinico S.Orsola-Malpighi è un’eccellenza non solo per la Regione e per il Paese, - ha continuato - è un’eccellenza a livello internazionale e la guida di Augusto Cavina, al quale va il mio più sentito ringraziamento per la passione e la competenza con cui ha guidato il Policlinico in costante e proficuo rapporto con l’Università, è stata di alto livello. Abbiamo trovato pieno accordo sul nome di Sergio Venturi, un professionista capace, che ha guidato con risultati particolarmente significativi la seconda Azienda Ospedaliero-Universitaria della regione. Ora, nella convinzione del rettore Dionigi e mia, che la massima integrazione tra ricerca, didattica, assistenza – e quindi tra Università e Servizio sanitario – sia un patrimonio irrinunciabile in quanto garantisce qualità e continua innovazione ai servizi, continuerà il lavoro per precisare nel dettaglio gli obiettivi di questo lavoro comune.”

Sergio Venturi ha 57 anni, è nato a Vergato (Bologna). E’ medico, specialista in malattie dell’apparato digerente, esperto in amministrazione e gestione dei servizi sanitari. E’ stato alla guida dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma per 8 anni, dal novembre 2002 ad oggi. In precedenza è stato direttore generale dell’Azienda Usl di Imola e responsabile del Servizio presidi ospedalieri dell’Assessorato regionale politiche per la salute.

Giovanni Baldi è stato proposto per il secondo mandato alla guida dell’Irccs Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. Reggiano, medico specialista in malattie dell’apparato cardiovascolare, medicina interna, ematologia, 59 anni, è alla guida dell’Istituto dal giugno 2006, quando finì il lungo regime commissariale. La proposta di riconferma è stata fatta dalla Giunta regionale, sentito l’Ufficio di presidenza della Conferenza territoriale sociale e sanitaria bolognese e sentito il Ministro della salute.
“Giovanni Baldi ha guidato l’Istituto in questi quattro anni con grande autorevolezza. L’Irccs è pienamente integrato nel Servizio sanitario regionale essendo al tempo stesso punto di riferimento di eccellenza nazionale ed internazionale. Abbiamo proposto la conferma di Baldi - ha commentato l’assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Carlo Lusenti - per i buoni risultati fin qui raggiunti. Sono certo che saprà consolidare ulteriormente il ruolo fondamentale che l’istituto ricopre nella rete ospedaliera regionale per quanto riguarda ricerca e assistenza nel complesso campo della ortopedia e che saprà ulteriormente sviluppare la collaborazione con le altre Aziende sanitarie”.
Tra gli altri impegni, la direzione dell’Irccs dovrà consolidare l’organizzazione sulla base del modello Hub & Spoke (modello organizzativo dell’assistenza ospedaliera che mette in collegamento centri di riferimento regionali Hub e ospedali del territorio Spoke), secondo il quale il Rizzoli, oltre a partecipare alle attività di base in ortopedia, è nodo Hub fondamentale per la ricerca e l’assistenza per oncologia, chirurgia vertebrale, ortopedia pediatrica, revisione e sostituzione di protesi e terapia chirurgica delle gravi patologie ossee infettive e chirurgia del piede.

Dovrà poi consolidare l’organizzazione e il funzionamento aziendale secondo le indicazioni della legge regionale 29/2004 (che ha dettato le norme per l’organizzazione e il funzionamento del Servizio sanitario regionale) e di quanto previsto dal protocollo d’intesa Regione-Università del febbraio 2005. Tra l’altro, dovranno essere sviluppati i Dipartimenti assistenziali integrati, dovrà essere promosso il confronto tra metodiche riguardo alla medicina rigenerativa (progetto di ricerca Regione-Università).
La direzione dell’Irccs dovrà collaborare con l’Azienda Usl per il contenimento dei tempi di attesa e dovrà sviluppare ulteriormente il processo di semplificazione dell’accesso alle prestazioni specialistiche ambulatoriali.
Dovrà consolidare la situazione di equilibrio economico-finanziario ottenuto negli ultimi anni.
Giovanni Baldi, nato a Reggio Emilia, ha 59 anni, è medico, specializzato in malattie dell’apparato cardiovascolare, in medicina interna e in ematologia. Esperto di servizi di emergenza-urgenza, in questo ambito ha ricoperto ruoli dirigenziali in Emilia-Romagna e in Liguria. E’ stato vice direttore sanitario dell’Azienda Usl di Bologna. Dal 2006 è alla guida dell’Irccs Rizzoli. E’ autore di pubblicazioni scientifiche.

Paolo Saltari, 60 anni, di Bondeno (Ferrara), medico, specializzato in puericultura, in igiene e sanità pubblica, esperto di organizzazione sanitaria, è il nuovo direttore dell’Azienda Usl di Ferrara, mentre Gabriele Rinaldi, 51 anni, medico specialista in ematologia e in biochimica e chimica clinica, esperto di organizzazione sanitaria, è il nuovo direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara.

Previste entro settembre le nomine  per le aziende sanitarie di Modena, Reggio Emilia, e Parma.

Fonte: Redazione Saluter - Assessorato alla Salute Regione Emilia-Romagna

Allegati
Azioni sul documento
« marzo 2021 »
marzo
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031