Cerca

Giornata Mondiale per la Sicurezza delle Cure, a Bologna, facciamo un Patto

Pubblicato il 15/09/2022
Sabato 17 settembre in Cappella Farnese
  • 11.000 persone ogni anno muoiono nel nostroPaese a causa di una infezione resistente agli antibiotici.
  • I batteri resistenti a qualsiasi antibioticovengono selezionati proprio da noi attraverso un, involontario, utilizzo sbagliatodei farmaci.
  •  si sbaglia la prescrizione perché non sempre èmirata e frutto dell’analisi di test diagnostici specifici, si sbaglial’utilizzo perché la terapia antibiotica viene impiegata in alcuni settori,come quello veterinario, come profilassi, si sbaglia approccio perché ne vienefatto un utilizzo senza la prescrizione di un professionista. 

Quella della resistenza deibatteri agli antibiotici è una vera e propria emergenza sanitaria alla streguadi quella Covid, che si può affrontare solo con la consapevolezza e lacollaborazione di tutti.

Per superare questa emergenzanella Giornata Mondiale per la Sicurezza delle Cure, a Bologna verrà firmato unpatto di Collaborazione tra la Cittadinanza e i rappresentanti delleistituzioni sanitarie. Un’iniziativa semplice, tanto semplice quantosignificativa perché richiama alle responsabilità e all’impegno di tutti perridurre la diffusione del fenomeno e diffondere circolarmente la culturadell’uso responsabile dei farmaci antimicrobici.

Sabato 17 settembre alle 9 inCappella Farnese presso Palazzo d’Accursio i direttori generali delle Aziendesanitarie di Bologna e Provincia (Policlinico di Sant’Orsola IRCCS, IstitutoOrtopedico Rizzoli IRCCS, Azienda USL di Imola e Azienda USL di Bologna), ilpresidente della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Bologna,l’Assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia Romagna, ilMagnifico Rettore dell’Università di Bologna, i presidenti degli Ordiniprofessionali sanitari provinciali (Medici, Medici Veterinari, Farmacisti,Professioni Infermieristiche, Ostetriche e Professioni Sanitarie) firmeranno unpatto di collaborazione con cui si impegnano formalmente, ognuno per i propriruoli e ambiti di competenza, a migliorare e rinforzare gli elementi diconoscenza legati ad una prescrizione inappropriata di questi preziosi farmaci,auspicando la massima collaborazione da parte della popolazione, che meglioinformata sarà maggiormente disponibile ad attenersi alle raccomandazioniricevute dai professionisti stessi.

Tutte le iniziative delle aziende sanitarie di Bologna e provincia

IRCCS - Azienda OspedalieroUniversitaria di Bologna – Policlinico di Sant’Orsola

Venerdì16 settembre, dalle 14 alle 18, pressol'Aula Magna del Pad. 23 si terrà il convegno "Sperimentazione clinicae conflitto d’interessi: appropriatezza prescrittiva e sicurezza delle cure"(l'iniziativa è aperta ai dipendenti di tutte le Aziende RER). Parteciperannocome docenti il Dott. Nicola Magrini - Direttore Generale dell’AgenziaItaliana del Farmaco - e il Dott. Arturo Iadecola - ViceProcuratore Generale presso la Corte dei Conti; discussant sarà il Prof.Gianluca Fiorentini – Dipartimento di Scienze economiche, Università diBologna – insieme alla la Dott.ssa Chiara Gibertoni - Direttore Generaledell’IRCCS AOU di Bologna Policlinico di Sant’Orsola. Il convegno ha tra i suoiobiettivi anche quello di rappresentare la forte interrelazione traappropriatezza e sicurezza delle scelte prescrittive e la trasparenza nelleazioni, la coerenza nel perseguire determinati obiettivi di salute el'efficienza nell’utilizzo delle risorse.

Sabato 17settembre, dalle ore 10 alle ore 13,saranno attivi punti informativi allestiti in diverse aree del Policlinico, inparticolare presso i Padiglioni 2, 5, 13, 17 e 23. Qui i professionistiafferenti alla funzione di Risk management aziendale, diretta da Alessandra DePalma, insieme agli operatori sanitari, distribuiranno e illustrerannomateriale proposto dalla regione Emilia Romagna e la Guida5 Momenti per lasicurezza delle Terapie Farmacologiche” appositamente realizzata dal Policlinico(su modello OMS del 2019). La guida è uno strumento pratico che aiuta ipazienti e i loro familiari a utilizzare in sicurezza e con maggioreconsapevolezza le terapie di cui hanno bisogno: una sorta di vademecum checoinvolge in modo interattivo il paziente e/o il suo caregiver e, quandooccorre, anche gli operatori sanitari, in vere e proprie azioni di controlloche si svolgono nei 5 momenti chiave che caratterizzano l’assunzione di unfarmaco: Inizio della terapia con un farmaco, Assunzione del farmaco, Aggiuntadi un farmaco, Revisione dei farmaci, Sospensione dei farmaci. La veste graficaè quella di un diario dove, accanto ai 5 momenti, sono riportate le domande egli interrogativi per gestire in sicurezza le terapie farmacologiche, accantoalle quali annotare le giuste indicazioni e le risposte che servono peradottare i giusti comportamenti.

Inalcuni dei punti informativi allestiti saranno presenti anche rappresentatidelle Associazioni di pazienti che hanno aderito all’ iniziativa.

Azienda Usl diBologna

Una piccola campagna multimediale caratterizza l’impegnodell’Azienda Usl di Bologna in occasione della Giornata Mondiale per laSicurezza delle cure e della persona assistita, giocata sui social e nei luoghidi cura.

L’avvio della campagna il 13 settembre con la messa inonda nei canali social e sul sito internet dell’Azienda Usl di Bologna, di unvideo sul tema sicurezza del farmaco, realizzato per l’occasione.

Oltre al video, in onda negli stessi canali semprea partire dal 13 settembre, 4 videointerviste realizzate con Morena Borsari DirettoreDipartimento Interaziendale Farmaceutico, Roberto Di Silvestre DirettoreMedicina Legale e Risk Management, Lorenzo Roti Direttore sanitario, FabioTumietto Direttore Stewardship antimicrobica.

Il 17 settembre, dalle 10 alle 13, punti informativi pressoi Pronto Soccorso degli ospedali Maggiore e di San Giovanni in Persiceto.Personale della Medicina Legale e Risk Management e farmacisti, saranno adisposizione dei cittadini per diffondere, anche attraverso materialeinformativo realizzato ad hoc, la cultura della sicurezza del farmaco.

Istituto Ortopedico Rizzoli IRCCS

È previsto l’allestimento di puntiinformativi presso le sedi IOR di Bologna, di Bagheria e di Argenta con ilcoinvolgimento di alcuni componenti del Comitato ConsultivoMisto.

Si terrà inoltre l’eventoformativo "Sicurezza della terapia farmacologica in ospedale" rivoltoal personale sanitario.

Azienda USL di Imola

Una campagna informativaattraverso i social, il sito ed il canale youtube e distribuzione di materialeinformativo sugli aspetti relativi alla sicurezza delle cure all'interno dellestrutture aziendali accompagneranno l’adesione dell’Ausl di Imola “Patto diCollaborazione per contrastare la resistenza agli antibiotici" in AreaMetropolitana.