Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2022 Azienda USL di Bologna e Dry Art, insieme per la presentazione della rassegna Io conto. Il valore alle donne e del ciclo di incontri promossi per ostacolare ogni forma di violenza sulle donne, compresa quella economica
Azioni sul documento
Archivio 2022

Azienda USL di Bologna e Dry Art, insieme per la presentazione della rassegna Io conto. Il valore alle donne e del ciclo di incontri promossi per ostacolare ogni forma di violenza sulle donne, compresa quella economica

Data di pubblicazione: 29/03/2022 12:36
Ultimo aggiornamento : 20/04/2022

Durante la conferenza stampa sono state presentate diverse iniziative che coinvolgeranno l’intera comunità del territorio dell’Azienda sanitaria nel corso della primavera e dell’autunno 2022.

L’Azienda USL di Bologna - in collaborazione con l’Associazione Culturale Dry-Art, con il sostegno dell’Assessorato alla montagna, aree interne, programmazione territoriale e pari opportunità della Regione Emilia-Romagna - ha presentato un ciclo di eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle politiche di genere che vanno dalla promozione dell’alfabetizzazione finanziaria, all’accesso al lavoro al fine di ostacolare ogni forma di violenza sulle donne, compresa quella economica.

Da marzo a giugno si svolgerà la rassegna Io conto. Il valore alle donne, un progetto incentrato sul tema dell’educazione finanziaria. La rassegna prenderà avvio con un corso di formazione rivolto a dipendenti delle aziende sanitarie bolognesi in collaborazione con la Fondazione Giacomo Brodolini e la Cooperativa MAG6. La rassegna è finanziata nell’ambito del Bando della Regione Emilia-Romagna volto a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio, favorendo l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e la promozione di progetti di welfare aziendale finalizzati al work-life balance e al miglioramento della qualità della vita delle persone, in special modo nel periodo post pandemico.

Da settembre a dicembre si svolgerà il Festival Comunicare fa bene comune. Scuola di comunicazione sociale di genere, che intende fornire strumenti di aggiornamento e divulgazione nel campo della comunicazione di genere e che vuole altresì indagare il tipo di trasmissione più appropriata delle differenze di genere.

Il Festival, giunto alla VI edizione, ha come partner la Rete dei Comitati Unici di Garanzia Aziende Sanitarie di Bologna e vanta numerose collaborazioni. Si tratta di un Festival finanziato nell’ambito del Bando per la concessione di contributo a sostegno di progetti rivolti alla promozione ed al conseguimento delle pari opportunità e al contrasto delle discriminazioni e della violenza di genere della Regione Emilia-Romagna. 

La rassegna prevede diversi mesi di eventi con vari partner e numerose collaborazioni. Tra i diversi appuntamenti si segnala un ciclo di incontri sui territori dei Distretti Sanitari della Città Metropolitana di Bologna dedicato all’educazione finanziaria, rivolto alle  donne in condizione di fragilità economica e/o lavorativa, un tema fondamentale visto l’attuale aumento della disoccupazione femminile; un ciclo pensato per l’infanzia sul tema risparmio e decrescita; numerose presentazioni di libri tra cui quello di Pietro Di Lorenzo, Un milione per mia figlia sul tema dei risparmi per i figli/e; un convegno sulla violenza e infine la presentazione della seconda edizione del catalogo fotografico The consequences, sulle famiglie delle vittime di femminicidio. 

In allegato il programma delle due rassegne e l'approfondimento "Io conto salute come ricchezza".

Allegati
Io conto. Il valore alle donne   1.1 MB 
Scarica il programma della rassegna
Festival Comunicare fa bene comune   682.5 kB 
Scarica il programma della rassegna
Salute come ricchezza   143.8 kB 
Il progetto
Azioni sul documento
« agosto 2022 »
agosto
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031