Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2020 Rientri da Croazia, Grecia, Malta e Spagna
Azioni sul documento
Archivio 2020

Rientri da Croazia, Grecia, Malta e Spagna

Data di pubblicazione: 13/08/2020 18:20
— archiviato sotto:

Su questo sito puoi segnalare il tuo arrivo e prendere appuntamento per il tampone. Le nuove misure non si applicano a chi sbarca a Bologna solo di passaggio. Le indicazioni per gli operatori sanitari dell'Azienda USL di Bologna

Ultimo aggiornamento : 22/09/2020

Un modulo elettronico per segnalare al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl di Bologna il proprio ingresso nel territorio nazionale e, contestualmente, prenotare il tampone entro le 48 ore di arrivo.

Un modo semplice e immediato che risponde alle indicazioni contenute nell’ordinanza firmata ieri dal Ministro Speranza, già attivo da oggi.

Le persone che faranno il loro ingresso in Italia da Bologna, provenienti da Croazia, Grecia, Malta, Spagna, possono da oggi accedere ad una nuova e specifica agenda dell’Azienda Usl di Bologna, al link sotto e registrare i propri dati di arrivo, il paese dal quale stanno rientrando, la propria residenza o domicilio nell’ambito della Città Metropolitana.

Nella stessa pagina potranno, inoltre, prenotare l’esecuzione del tampone naso-faringeo, entro le 48 ore dall’arrivo, presso una delle sedi create appositamente dal Dipartimento di Sanità Pubblica. L’esito del tampone verrà comunicato entro massimo 48 ore.

Qualora l’esito del tampone sia positivo, scatteranno le misure di prevenzione, diagnostiche, cliniche ed assistenziali, appropriate ai singoli casi.

Operatori sanitari dell'Azienda USL di Bologna

Alternativamente a quanto sopra, gli operatori sanitari dell'Azienda USL di Bologna possono segnalare il proprio rientro ed eseguire il  tampone presso l’U.O.  Medicina  del  Lavoro  scrivendo  a: coronavirus@ausl.bo.it, inviando il modulo compilato disponibile all'allegato sotto. QUESTO INDIRIZZO MAIL E' ESCLUSIVAMENTE PER GLI OPERATORI AUSL. MAIL PROVENIENTI DA CHIUNQUE ALTRO NON VERRANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE.

Assistenti famigliari
Relativamente alle assistenti famigliari che rientrano sul territorio nazionale, provenienti da Romania, Bulgaria o da altri Stati extra UE, extra Schengen, esclusi Regno Unito, Andorra, Monaco e Vaticano, l’ordinanza della Regione Emilia-Romagna prevede l’obbligo della autodichiarazione al Dipartimento di Sanità Pubblica e dell’autoisolamento di 14 giorni.

Anche in questo caso l’autodichiarazione può essere fatta al portale dell’Azienda Usl di Bologna (Sezione Sanità On Line, oppure CORONAVIRUS LE NEWS) specificando i motivi del rientro, il paese dal quale si rientra, la residenza o domicilio presso il quale verrà effettuata la quarantena.
Il Dipartimento di Sanità Pubblica eseguirà i due tamponi previsti dall’ordinanza, il primo all’arrivo e il secondo entro la fine del periodo di isolamento.

Per le assistenti famigliari che rientrano in bus, con arrivo all’Autostazione di Bologna, il tampone verrà eseguito all’arrivo, in un ambiente all’interno della stessa Autostazione.
Alle assistenti famigliari che non possono effettuare la quarantena presso la propria abitazione, perché priva dei requisiti che garantiscono un corretto isolamento, il Dipartimento di Sanità Pubblica offrirà soluzioni alternative presso le strutture alberghiere convenzionate con l’Azienda Usl di Bologna, con costi a carico dell’Azienda stessa.

Attualmente gli hotel convenzionati per effettuare la quarantena sono 2.

Allegati
Azioni sul documento
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930