Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2020 Misure organizzative straordinarie per la gestione emergenza COVID-19
Azioni sul documento
Archivio 2020

Misure organizzative straordinarie per la gestione emergenza COVID-19

Data di pubblicazione: 11/03/2020 09:25
— archiviato sotto:

Aggiornamento 10 marzo

Ultimo aggiornamento : 03/04/2020

Per dare risposte adeguate alle necessità di assistenza e cura delle persone risultate positive al COVID-19 e al tempo stesso sostenere i sistemi sanitari delle altre province in queste ore sono in atto modifiche organizzative urgenti in alcune aree particolarmente interessate dall'emergenza COVID-19. Modifiche che possono richiedere soluzioni gestionali anche molto rapide e soggette a cambiamenti mano a mano che la situazione evolve.

Sospese le visite e le prestazioni specialistiche programmate
Sospese da oggi, 10 marzo, negli ospedali e nelle strutture territoriali dell’Azienda Usl di Bologna e del Policlinico di S. Orsola, le visite specialistiche programmate. I cittadini già prenotati sono stati informati tramite un sms. Garantite le visite e le prestazioni urgenti, oncologiche, quelle inserite nel Percorso nascita, i trattamenti anticoagulanti orali.

Ridotta l’attività libero professionale
Per contribuire a ridurre gli accessi agli ospedali, anche in considerazione delle ultime indicazioni ministeriali, sono numerosi i professionisti che hanno ritenuto volontariamente di sospendere l’erogazione delle prestazioni in libera professione ambulatoriale. Le aree nelle quali, come conseguenza di questa riduzione volontaria, si registra una diminuzione delle disponibilità sono l’area cardiologica, endocrinologica, ginecologica, pediatrica, della medicina interne e la diagnostica.
Tutti i cittadini sono stati avvisati e le prestazioni saranno riprenotate non appena possibile.

Pazienti positivi ricoverati negli ospedali dell’Azienda Usl di Bologna
Attualmente sono 9 i pazienti positivi ricoverati presso gli ospedali dell’Azienda Usl di Bologna. Nel dettaglio 8 presso l’Ospedale Maggiore (7 in Terapia Post Intensiva, 1 in Medicina d’Urgenza), 1 presso l’Ospedale di San Giovanni in Persiceto (Medicina).

Pazienti positivi ricoverati al Policlinico di S. Orsola
Creata una task force infermieristica per l’esecuzione dei tamponi così da velocizzare le operazioni e supportare il personale dei reparti.
31 pazienti positivi ricoverati presso le Malattie Infettive: 9 donne, di cui 3 residenti a Bologna, 1 a Castenaso, 1 a Grizzana Morandi, 1 a Budrio, 1 a Medicina, 1 ad Anzola Emilia e 1 a Castel S. Pietro22 uomini, di cui 5 residenti a Bologna, 7 a Medicina,1 a Casalecchio di Reno, 1 a S.Lazzaro di Savena, 1 ad Anzola Emilia, 1 a Imola, 1 a Crespellano, 1 a S.Giorgio di Piano, 1 a Lama Mocogno (MO), 1 a Dorno (PC), 1 a Pianoro e 1 a Valsamoggia

13 pazienti positivi ricoverati in Terapia Intensiva (Alta Intensità Pad. 23):
2 donne residenti a Piacenza
11 uomini, di cui 8 residenti a Piacenza, 1 a Rottofreno (PC), 1 a Guastalla (RE) e 1 a Medicina

7 pazienti positivi ricoverati in Rianimazione:
6 uomini, di cui 1 residente a Medicina, 1 a Bologna, 1 a S.Giorgio di Piano, 1 a Comacchio (FE), 1 a Piacenza e 1 a Monticelli d'Ongina (PC)
1 donna residente ad Anzola Emilia

 Operatori in isolamento cautelativo
All’Azienda USL di Bologna sono 104 tra infermieri e oss, e 35 i medici, in isolamento cautelativo. Al Policlinico di S. Orsola sono 53 tra infermieri, oss e medici.

Allegati
Azioni sul documento
« agosto 2020 »
agosto
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31