Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2017 Nuovo Opuscolo per saperne di più sulla leishmaniosi
Azioni sul documento
Archivio 2017

Nuovo Opuscolo per saperne di più sulla leishmaniosi

Che cosa è la leishmaniosi, come si trasmette, come proteggersi. Sono tra i principali argomenti del nuovo opuscolo, prodotto dal Servizio Sanitario della Regione Emilia Romagna

Ultimo aggiornamento : 21/09/2017

Che cosa è la leishmaniosi, come si trasmette, come proteggersi. Sono  tra i principali argomenti del nuovo opuscolo, prodotto dal Servizio Sanitario della Regione Emilia Romagna, in distribuzione nelle strutture sanitarie dell’Azienda Usl di Bologna. All’interno informazioni utili sulla malattia, su come si trasmette e sulle misure da impiegare per ridurre il rischio di trasmissione.

I Comuni interessati, Monte San Pietro, Ozzano dell’Emilia, Monterenzio, Pianoro, Sasso Marconi, San Lazzaro di Savena, Zola Predosa e Valsamoggia in collaborazione con l’Azienda Usl di Bologna monitorano costantemente la situazione. In particolare, l’Azienda Usl ha inviato ai proprietari di cani residenti nella zona collinare tra i 100 e i 300 metri materiale informativo sulla protezione del cane dalla puntura di insetti.

Ricorda che….
La leishmaniosi si trasmette nella stagione calda e nelle ore notturne, attraverso la puntura di insetti vettori, flebotomi o pappataci, mentre le diagnosi di malattia si registrano per lo più nel primo semestre dell’anno, a causa del lungo tempo di incubazione.

Per evitare la puntura degli insetti vettori è necessario rispettare poche ma indispensabili regole:

1) applicare repellenti specifici contro i flebotomi, disponibili in commercio sotto forma di spray, di collare oppure di gocce ad uso esterno;
2) evitare, per quanto possibile, di mantenere il cane all’aperto nelle ore notturne tra maggio e ottobre.
3) la trasmissione all’uomo, leishmaniosi umana, avviene raramente e si manifesta principalmente nelle forme cutanee e viscerali (queste ultime, più pericolose, colpiscono persone con deficit dei sistemi immunitari).

Il cane che risulti affetto da leishmaniosi non deve essere abbandonato ma può continuare a vivere in famiglia se il proprietario gli somministra la terapia appropriata,  prescritta dal veterinario di fiducia.

Per maggiori informazioni leishmania@ausl.bologna.it









Allegati
Opuscolo   2.9 MB 
Opuscolo
Azioni sul documento
« novembre 2017 »
novembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930