Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2016 Astensioni dal lavoro per gravidanza a rischio. I dati del 2015
Azioni sul documento
Archivio 2016

Astensioni dal lavoro per gravidanza a rischio. I dati del 2015

Data di pubblicazione: 28/01/2016 18:21

Un terzo delle richieste sono pervenute grazie al modulo on-line

Ultimo aggiornamento : 07/03/2016

Sono state 668, nella città di Bologna, su un totale di 1645 per tutta l'Azienda USL, le domande di astensione dal lavoro per gravidanza a rischio nell'anno 2015. A partire dal 2013, infatti, spetta alle aziende sanitarie emanare il provvedimento che certifica la necessità, da parte della donna, di doversi allontanare dal lavoro - in anticipo rispetto al periodo obbligatorio di astensione previsto dalla legge - per ragioni di salute e per vivere in modo più sicuro i mesi che la separano dal parto.

Un dato rilevante è rappresentato dal crescente utilizzo di "BART" (Birth-risk Abstention Request Template), ovvero il modulo on-line. Il 33% delle richiedenti, residenti a Bologna (contro una media del 23% in tutta l'Azienda), si è infatti affidata a questo strumento, presente sul sito web aziendale già dalla metà del 2013. Inoltre, il provvedimento viene recapitato sia al datore di lavoro via e-mail sia alla donna, evitando a quest'ultima di doversi recare a consegnarlo, garantendo comodità e tempestività nella consegna.
A tal proposito, nella quasi totalità dei casi sono stati rispettati i tempi di emanazione del provvedimento previsti dalla legge, ovvero otto giorni.
Sempre a Bologna, circa un decimo delle domande sono pervenute da donne straniere.

Un'opportunità in più quindi, per le donne, di poter fare tutto comodamente da casa attraverso il proprio computer, e di dedicarsi con più attenzione e maggiore tranquillità alla propria esperienza di gravidanza.

 

 

 

Allegati
Azioni sul documento
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930