Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2013 Un unico foro di 1,8 cm di diametro per asportare metà colon
Azioni sul documento
Archivio 2013

Un unico foro di 1,8 cm di diametro per asportare metà colon

Data di pubblicazione: 08/11/2013 13:42

All’Ospedale Maggiore il primo intervento in Europa con la tecnica robotica Spider. Le uscite sulla stampa bolognese

Ultimo aggiornamento : 19/11/2013

Una sola incisione al di sotto dell’ombelico, invece delle tre abitualmente richieste dalle attuali tecniche operatorie mininvasive, del diametro di 1,8 centimetri, l’equivalente di una moneta da due centesimi, attraverso la quale è stata asportata la metà di un colon colpito da neoplasia. L’intervento di emicolectomia destra, avvenuto nelle scorse settimane presso l’Ospedale Maggiore su una signora di 58 anni, è stato condotto da Elio Jovine che ha utilizzato, primo in Europa, il robot Spider per questo intervento.

Il robot Spider, per le sue ridotte dimensioni, consente di eseguire interventi importanti come, in questo caso, l’asportazione di metà del colon, attraverso un unico piccolissimo foro, il più piccolo possibile, attualmente, in ambito chirurgico.
Il robot dispone di due canali flessibili, manovrabili a 360°, e di altri due rigidi, uno dedicato alla videocamera e l’altro ad un eventuale terzo strumento chirurgico.
Rispetto ai tradizionali strumenti laparoscopici, grazie ai due canali flessibili, il robot offre una maggiore maneggevolezza e precisione, e consente di operare con un’unica incisione, contro le tre o più necessarie con gli altri sistemi, accorciando in questo modo i tempi di recupero del paziente, al quale viene garantito, inoltre, un migliore risultato estetico. In questo caso la signora ha ripreso ad alimentarsi due giorni dopo l’intervento ed è stata dimessa dopo quattro. La donna, anche dopo l’asportazione di metà colon, potrà ritornare ad una normale qualità della vita, senza bisogno di alcun supporto esterno.

Un ulteriore passo in avanti nel rafforzamento della chirurgia oncologica del colon, pancreas, fegato, stomaco e surrene, un’area che rappresenta da anni una eccellenza dell’Ospedale Maggiore.

Sono già sei gli interventi eseguiti dall’équipe chirurgica diretta da Elio Jovine (cinque all’Ospedale Maggiore e uno all’Ospedale di Bentivoglio) con la tecnica robotica Spider. Una tecnica che Jovine ha introdotto anche in Francia lo scorso 4 giugno, applicandola per la prima volta ad un intervento di colecistectomia laparoscopica. Dopo l’intervento, inoltre, Jovine ha tenuto una lezione sulla evoluzione della chirurgia robotica agli studenti del Corso Universitario di Chirurgia Laparoscopica avanzata dell’Hôpital Antoine Béclère di Parigi.

« febbraio 2021 »
febbraio
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728