Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2013 25 ottobre - La giornata
Azioni sul documento
Archivio 2013

25 ottobre - La giornata

Data di pubblicazione: 25/10/2013 11:30
Ultimo aggiornamento : 30/10/2013

Gli errori della scienza

La scienza moderna si basa sul fatto che i risultati devono poter essere replicabili e verificabili, tuttavia, al giorno d’oggi, sempre più scienziati si fidano troppo e non verificano abbastanza, a danno di tutta la scienza e dell’umanità.

Troppe scoperte sono il risultato di esperimenti non accurati o di analisi inadeguate: tra il 2000 e il 2010 circa ottantamila pazienti sono stati sottoposti a test clinici  basati su studi che poi sono stati ritrattati  a causa di errori o procedure inappropriate.

Tra le cause la concorrenza tra gli scienziati, che spinge a esagerare i risultati escludendo quelli “scomodi” e  a evitare ricerche che riproducano  i risultati  di altri per verificarli.

Internazionale

Latte prezioso come l’oro.  “Mamme, datelo alle banche”

Se fosse in vendita, il valore del latte materno umano, l’alimento più naturale del mondo, supererebbe i cento euro al litro, tanto è fondamentale. Soprattutto per i bambini che nascono prematuri, seimila ogni anno in Italia.

Grazie alla generosità di alcune mamme, che lo donano, il latte umano può  essere raccolto  e conservato in speciali biobanche. Le banche del latte, in Italia, sono trenta, un record europeo. Tuttavia, sono distribuite a macchia di leopardo sul territorio nazionale e, soprattutto, mancano le donatrici.

La Repubblica

La piccola di tre anni che ha ingannato il virus dell’Aids

Una bambina  americana, che aveva contratto il virus dell’AIDS dalla madre durante la gravidanza, è guarita e non deve più sottoporsi a nessuna terapia. Il caso era già stato reso pubblico dai media, ma aveva suscitato scetticismo. Ulteriori esami hanno invece confermato la remissione.

Ad appena 30 ore dalla nascita, alla bambina erano state somministrate dose molto forti di tre farmaci usati per contrastare lo sviluppo del’AIDS negli adulti. La terapia è proseguita per 18 mesi e poi è stata interrotta. A distanza di un anno dall’interruzione la piccola non mostrava alcun segno del virus.

La Stampa

Allegati
Azioni sul documento
« aprile 2021 »
aprile
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930