Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2013 “… E buonanotte ai suonatori"
Azioni sul documento
Archivio 2013

“… E buonanotte ai suonatori"

Data di pubblicazione: 11/07/2013 16:36

70 anni di musica a Porretta, dalle Orchestre da ballo ai Complessi. Un libro scritto dal nostro collega Giorgio Cespugli

Ultimo aggiornamento : 26/08/2013

Dalla recensione apparsa su Renonews.it

“… E buonanotte ai suonatori”, 70 anni di musica a Porretta, dalle Orchestre da ballo ai Complessi, è il titolo del libro del nostro collega Giorgio “Marco” Cespugli, classe 1954, già responsabile della Direzione Medica degli Ospedali di Porretta e di Vergato dal 1996 al 2012.


Dato alle stampe dal Gruppo di studi Alta Valle del Reno e dal Comune di Porretta Terme, fa parte della collana “I libri di Nuèter” (al numero 50). 
Quel titolo – un modo di dire molto usato nel nostro Appennino – nelle generazioni non più giovani evoca un periodo della propria vita caratterizzato dalla particolare colonna sonora. Nel nostro caso evidenzia la conclusione di un’epopea leggendaria. 


Marco – per gli amici “Ghiugghiu” – ha iniziato a suonare la batteria a quattordici anni, per puro diletto e sotto la guida del cugino “Lele” Bettuzzi, da poco scomparso. Negli anni ’70 era sul palco con gli Stone Free (suo esordio) e poi con  I Pathos (periodo degli studi). A fine anni ’90 il ritorno con i MedioAlto, poi con i TwelveMag e con la Hen Ricover Band e, infine (nel 2012), con “Quelli che… i Beatles”.

“Nel libro ho preso in esame due generazioni di musicisti – precisa l’autore – la prima è quella che ha militato nelle cosiddette ‘Orchestre da ballo’ (dalla fine della guerra al termine degli anni ’50). La seconda riguarda invece coloro che hanno formato i primi ‘Complessi’, poi detti anche ‘Gruppi’, ‘Band’ e così via (dall’inizio dei favolosi anni ‘60 praticamente sino ad oggi); da qui la suddivisione in due capitoli: il periodo delle Orchestre e il periodo dei Complessi”.


Nella sua prefazione, Andrea Mingardi, ricorda che “Non c’è danaro che possa compensare un applauso, un generico “bravi” e il sorriso di una bella ragazza (che, però, al momento pare stia ballando con un altro)”. Altri tempi, che Cespugli col suo certosino lavoro di ricerca ricostruisce in dettaglio. Con questa motivazione: “La volontà di fissare il ricordo di persone che, unicamente per la loro passione per la musica, hanno regalato alla gente di qua momenti d’allegria e spensieratezza”. Un libro scritto da Cespugli col cuore.  Forse per questo si legge tutto d’un fiato. La presentazione ufficiale, con l’autore in sala, si terrà all’Hotel Helvetia lunedì 15 luglio alle ore 21.

Allegati
Azioni sul documento
« febbraio 2021 »
febbraio
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728