Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2013 22 febbraio - La Giornata
Azioni sul documento
Archivio 2013

22 febbraio - La Giornata

Data di pubblicazione: 22/02/2013 11:37
Ultimo aggiornamento : 25/02/2013

Potenziata attività intramuraria
Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha firmato ieri il decreto che definisce le modalità tecniche per la realizzazione dell'infrastruttura organizzativa necessaria a integrare le prestazione sanitarie pubbliche e quelle libero-professionistiche intramoenia, ovvero all'interno di una struttura pubblica. Entro il 31 marzo, le Regioni e Province autonome italiane dovranno predisporre di una struttura di rete per la trasmissione dei dati in sicurezza. La conferenza Stato-Regioni ha firmato l'intesa sul decreto, con il benestare dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali.
da Italia Oggi

Balduzzi: "Legge 40, sentenza di Strasburgo forzata". E Roccella gli rimprovera l'inattvità sulle linee-guida.
Per Renato Balduzzi, ministro della Salute, il no della corte europea di Strasburgo sulla legge 40 non è accettabile. Una reazione che colleziona critiche bipartisan, sia dalla deputata PdL Eugenia Rocella, sia da Filomena Gallo dell'Associazione Luca Coscioni, candidata nella lista radicale Amnistia giustizia e libertà. Il ministro dichiara: "La prossima legislatura sarà l'occasione per discutere, con una scelta pluralistica che trovi la soluzione più vicina, o la meno lontana, dai comuni principi di fondo, quelli costituzionali, considerando anche il diritto alla vita e alla tutela giuridica dell'embrione." 
da l'Avvenire

Ictus, si può salvare un terzo dei colpiti
Lo studio tutto italiano Synthesis Expansion, appena pubblicato dal New England Journal of Medicine, dimostra l'efficacia dell'intervento tempestivo per limitare gli effetti provocati dagli ictus. La novità consiste nella sostanziale parità degli esiti, in termini quantitativi e qualitativi, sia in caso di somministrazione endovena dell'alteplasi, un farmaco specifico, sia in caso di intervento meccanico attraverso la rottura del coagulo -possibile a mezzo di cateteri intra-arteriosi. Lo studio parla della possibilità di salvare il 34,8% delle persone colpite da ictus cerebrali, somministrando il farmaco entro 4 ore o tramite l'intervento meccanico di trombolisiIA entro 6 ore. Lo studio, cominciato nel 2008 con 550mila euro dell'Aifa (Agenzia italiana del farmaco), ha monitorato una popolazione di 362 persone colpite da ictus tra i 18 e gli 80 anni. In spalla all'articolo, una colonna su come riconoscere i sintomi di un ictus in atto.
da il Giornale

Allegati
Azioni sul documento
« aprile 2021 »
aprile
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930