Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2013 A Psicoradio, inchiesta sullo sterminio di oltre 72.000 pazienti psichiatrici avvenuto nella Germania di Hitler
Azioni sul documento
Archivio 2013

A Psicoradio, inchiesta sullo sterminio di oltre 72.000 pazienti psichiatrici avvenuto nella Germania di Hitler

Data di pubblicazione: 24/01/2013 15:27

Tra dati, testi e musiche d’epoca, un’intervista allo psichiatra Luigi Benevelli, autore del libro “I medici che uccisero i loro pazienti. Gli psichiatri tedeschi ed il nazismo”

Ultimo aggiornamento : 29/01/2013

Negli anni tra il 1934 e 1944, oltre 72.000 pazienti psichiatrici vennero uccisi in Germania per ordine di Hitler. Chi avrebbe dovuto curarli li inviò invece allo sterminio.

Psicoradio propone un viaggio in questa realtà dolorosa e poco conosciuta, attraverso un’inchiesta che offre dati, testi di ordinanze naziste e musiche d’epoca,  e intervista lo psichiatra Luigi Benevelli, autore del libro “I medici che uccisero i loro pazienti. Gli psichiatri tedeschi ed il nazismo”.

La strage, poco conosciuta, venne giustificata dalla necessità, secondo Hitler, di porre fine a “vite prive di valore”, perché inutili e improduttive, avvenuta anche grazie all’adesione al nazismo di scienziati, e di medici in particolare.

 

La puntata di Psicoradio si conclude nel ricordo dell’ungherese ebreo Arpad Weisz, allenatore del Bologna e dell’Inter negli anni ’30, che venne deportato e morì ad Auschwitz.

La sua figura, è il filo conduttore delle celebrazioni della memoria a Bologna.

Il 25 gennaio, alle scuole Bombicci di Bologna, sarà poi dedicata una targa in ricordo di Roberto Weisz, figlio dell’allenatore ebreo, che lì studiava, anche lui morto ad Auschwitz.

 

Psicoradio trasmette su Popolare Network ogni venerdì alle 20.40 e su Città del Capo Radio Metropolitana ogni domenica alle 13.15.

 

Allegati
Azioni sul documento
« marzo 2021 »
marzo
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031