Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Per i cittadini Anagrafe sanitaria - sportello on line Validità della tessera di esenzione ticket per patologia
Azioni sul documento

Validità della tessera di esenzione ticket per patologia

Data di pubblicazione: 01/08/2013 12:05
Ultimo aggiornamento : 23/09/2014

La tessera di esenzione può avere scadenza illimitata o limitata, in relazione alla patologia.

Con il Decreto Ministeriale 23/11/2012 il Ministero della Salute ne ha definito, in accordo con le Regioni e Province autonome, i periodi minimi di validità che in tutta la Regione Emilia Romagna entrano in vigore dal 30 luglio 2013.

Chi, alla data del 30 luglio 2013, ha già una esenzione per patologia, non deve fare nulla. In particolare, chi è in possesso di tessera di esenzione dal ticket con scadenza illimitata, mantiene la vecchia tessera. Chi, invece, è in possesso di una tessera non illimitata, dovrà rinnovarla alla scadenza prevista.

 

I nuovi periodi di validità delle tessere di esenzione dal ticket definiti dal Ministero della salute.

1. Durata illimitata

Le patologie che danno diritto all’esenzione dal pagamento del ticket con durata illimitata sono indicate nell’allegato 1.

2. Durata limitata

Le patologie che danno diritto all’esenzione dal pagamento del ticket per un periodo limitato di tempo sono indicate nell’allegato 2 che riporta anche la durata dell’esenzione.

In caso di rinnovo, la visita specialistica che attesta le condizioni cliniche dovrà essere eseguita entro il periodo di validità dell’esenzione stessa, in coincidenza con una delle visite di controllo programmate. In ogni caso è possibile rinnovare l’esenzione a durata limitata se, alla scadenza, lo specialista attesta che persistono le condizioni di malattia.

3. Durata dell’esenzione per patologie neoplastiche

La durata delle validità delle esenzioni per patologie neoplastiche maligne e da tumori di comportamento incerto, è indicata nell’allegato 3.

Vengono riportate tre diverse validità temporali: 5 anni dalla data di prima diagnosi, 10 anni dalla data di prima diagnosi, illimitata.

  • Validità di 5  anni dalla data di prima diagnosi

L’esenzione potrà essere rinnovata quando, alla scadenza, permane la necessità di ulteriori controlli diagnostici o specialistici, certificata da una struttura pubblica o accreditata del Servizio Sanitario Nazionale.

  • Validità di 10 anni dalla data di prima diagnosi
Oltre il decimo anno l’esenzione viene confermata sulla base della certificazione prodotta dalla struttura oncologica di riferimento che ha in cura il paziente.

  • Validità illimitata

L’esenzione può avere durata illimitata in relazione a criteri clinici riguardanti la specifica patologia, la particolare forma clinica e la risposta alla terapia.

 

4. Durata della esenzione per patologie che possono guarite con intervento chirurgico

Le patologie per le quali la durata della esenzione è legata alla possibilità di guarigione con intervento chirurgico, sono riportate nell’allegato 4.

Se non viene eseguito alcun intervento, la durata dell’esenzione è illimitata. Se viene eseguito l’intervento chirurgico, l’esenzione avrà una durata massima di tre mesi successivi all’intervento stesso. La comunicazione all’Azienda USL dell’avvenuto intervento è a cura dell’assistito. Al termine dei tre mesi, l’esenzione potrà essere rinnovata se l’intervento non ha determinato la guarigione clinica completa. In questo caso l’assistito potrà rivolgersi allo specialista per ottenere la certificazione per la stessa patologia, o per una diversa, eventualmente riscontrata, e chiedere all’Azienda USL il nuovo attestato di esenzione.

 

« dicembre 2018 »
dicembre
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31