Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2016 Al via il “Concorso di idee e-Care 2016”
Azioni sul documento
Archivio 2016

Al via il “Concorso di idee e-Care 2016”

Data di pubblicazione: 11/02/2016 11:57

Quinta edizione del bando rivolto a volontariato e associazionismo per attività a favore degli anziani fragili. I progetti si possono inviare fino al 19 marzo

Ultimo aggiornamento : 30/03/2016

Edizione numero cinque per il "Concorso di Idee E-Care", organizzato dall'Azienda USL di Bologna e da CUP2000. Il bando si rivolge al volontariato e alle libere forme associative per ottenere un contributo da utilizzare in progetti di sostegno a favore della popolazione anziana fragile. Per il 2016 il finanziamento disponibibile complessivo è di 50.000 euro.

Presentazione pubblica il 19 febbraio
Venerdì 19 febbraio, alle ore 10, presso la sede della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria (CTSS) di Bologna, in via S. Felice 25, si svolgerà un incontro di presentazione del concorso. Saranno illustrate tutte le novità presenti sul bando del 2015 e quelle relative alle modalità di partecipazione, oltre a una sintesi dei risultati ottenuti dai progetti vincitori nelle quattro precedenti edizioni.

Quattro anni di progetti
Nelle quattro precedenti edizioni sono stati premiati 131 progetti - 19 nel 2012, 26 nel 2013, 39 nel 2014 e 47 nel 2015 - in tutti e sei i Distretti dell'Azienda (57 nel solo Distretto Città di Bologna), ed erogati contributi per un totale di quasi 145.000 euro. Nell'edizione del 2015 i soggetti attivamente coinvolti sono stati 125 nell'ambito del Terzo Settore (tra associazioni di volontariato e promozione sociale, centri sociali, cooperative sociali, fondazioni e altre tipologie di organizzazione o forma associativa) e 35 nell'ambito isituzionale (Comuni, Quartieri, Aziende di Servizi per la Persona). Tre progetti su quattro hanno visto almeno un ente locale o istituzionale coinvolto. Complessivamente, nel quadriennio, le attività hanno interessato circa 6200 anziani, di cui 1400 si sono prestati come volontari per l'organizzazione e lo svolgimento delle iniziative.

Una rete di sostegno e solidarietà
Elemento caratterizzante dei progetti vincitori è stato quello di mettere in piedi e consolidare nel tempo una rete di collaborazione tra più soggetti, integrando le rispettive competenze, risorse e tipologie di servizio o attività svolta. In generale questi progetti si sono concentrati su interventi di carattere socializzante, aggregativo, formativo e culturale, accompagnate da azioni di sostegno e supporto a favore di migliaia di persone anziane, in particolare quelle appartenenti alla fascia di popolazione fragile ed isolata.


Come partecipare
In fondo è presente il link alla pagina del portale "Bologna Soldale" in cui è possibile avere tutte le informazioni sull'iniziativa e scaricare il bando e tutta la modulistica per partecipare al concorso. A partire dal 16 febbraio sarà attiva, sempre su "Bologna Solidale", una sezione dedicata al concorso, all'interno della quale sarà possibile iscriversi al e inserire online i propri progetti.

Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è sabato 19 marzo.


Il progetto sulla fragilità

Le attività che saranno svolte dai vincitori del concorso saranno integrate nella più ampia strategia di azioni prevista dal progetto ”Sostegno alla fragilità e prevenzione della non autosufficienza”, promosso dall'Azienda USL di Bologna e realizzato in collaborazione con enti locali e Terzo settore. L'iniziativa si svolge grazie a un finanziamento della CTSS di Bologna - all'interno della programmazione delle attività di e-Care per il 2016 - mirato al sostegno delle reti di volontariato che operano nella promozione dell'invecchiamento attivo.

 

 

Allegati
Azioni sul documento
« marzo 2020 »
marzo
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031