Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2015 150 neurochirurghi e neuroradiologi da tutto il mondo a Bologna per la First Bellaria Neurovascular Conference, dal 26 al 28 novembre
Azioni sul documento
Archivio 2015

150 neurochirurghi e neuroradiologi da tutto il mondo a Bologna per la First Bellaria Neurovascular Conference, dal 26 al 28 novembre

Data di pubblicazione: 24/11/2015 10:00
Ultimo aggiornamento : 02/12/2015

Aneurismi cerebrali e malformazioni cranio-spinali vascolari complesse sono patologie delicate, che necessitano di grande expertise e di dotazioni tecnologiche avanzate per essere trattate, tanto per il trattamento per via chirurgica e endovascolare che per la gestione neuro-intensiva. Due condizioni presenti presso l’Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna (I.S.N.B.) che, grazie all’integrazione tra neurochirurghi vascolari e neuroradiologi interventisti, è oggi uno dei maggiori centri nazionali nel trattamento di queste patologie.

 

L’esperienza maturata negli anni dai professionisti dell’I.S.N.B. e le collaborazioni a livello internazionale, non ultima quella con la Mayo Clinic di Rochester (USA), centro di riferimento mondiale per le patologie cerebro-vascolari, hanno condotto all’organizzazione di New concepts in cerebrovascular diseases-First Bellaria Neurovascular Conference, in programma a Bologna, presso l’Archiginnasio, dal 26 al 28 novembre.

Nell’arco delle tre giornate, 150 tra neurochirurghi, neuroradiologi e neurointensivisti provenienti da tutto il mondo faranno il punto sugli sviluppi futuri nei trattamenti della emorragia subaracnoidea aneurismatica, degli aneurismi intracranici intatti, delle malformazioni arterovenose cerebrali e spinali, delle fistole artero-venose durali e della rivascolarizzazione cerebrale.

 

Il convegno, presieduto da Carmelo Sturiale, Direttore della Neurochirurgia dell’I.S.N.B., sarà coordinato da Giuseppe Lanzino, della Mayo Clinic di Rochester, e da Carlo Bortolotti, neurochirurgo dell’I.S.N.B. Il programma comprende anche una sessione infermieristica parallela, il 27 novembre, dedicata alla gestione del paziente con emorragia sub-aracnoidea da rottura di aneurisma cerebrale.

 

Negli ultimi tre decenni, le innovazioni nelle tecniche neurochirurgiche endovascolari e lo sviluppo di nuovi strumenti hanno migliorato la capacità di ottenere la completa esclusione dal circolo cerebrale di aneurismi non trattabili in altro modo, condizione necessaria e indispensabile per eseguire l’intervento chirurgico.

 

Allegati
Azioni sul documento
« settembre 2019 »
settembre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30