Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2015 Concorso di idee e-Care. I risultati delle prime tre edizioni
Azioni sul documento
Archivio 2015

Concorso di idee e-Care. I risultati delle prime tre edizioni

Data di pubblicazione: 16/03/2015 13:07

Presentati il 9 marzo, in occasione del lancio del bando 2015

Ultimo aggiornamento : 10/04/2015

Sono stati illustrati il 9 marzo scorso, in occasione della giornata di presentazione del Concorso di idee e-Care 2015, presso la sede della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria (CTSS) di Bologna, i risultati dei progetti realizzati nelle prime tre edizioni del concorso stesso. La giornata, cui hanno preso parte rappresentanti e operatori istituzionali ed esponenti del mondo del volontariato e dell'associazionismo, aveva infatti il duplice obiettivo di condividere un quadro complessivo delle attività progettuali svolte tra il 2012 e il 2014 e illustrare le novità su contenuti e modalità di partecipazione al bando 2015. L’incontro è stato aperto da Chiara Gibertoni, da pochi giorni insediata come Direttore Generale dell’Azienda USL di Bologna, che ha sottolineato i risultati conseguiti nelle precedenti edizioni come un concreto esempio di innovazione nel lavoro di rete e collaborazione tra istituzioni e associazioni, ringraziando queste ultime per l’impegno che mettono in campo per il contrasto alla fragilità e all’isolamento sociale.

Alcuni risultati
110 le associazioni che lo scorso anno hanno preso parte ai progetti finanziati, mentre nel triennio 2012-2014 i progetti premiati dal concorso sono stati 84 (19 nel 2012, 26 nel 2013 e 39 nel 2014) per un totale di 95 mila euro e di circa 3.800 anziani coinvolti. Tre progetti su quattro hanno visto coinvolti almeno un ente locale o una istituzione, realizzando così una rete di collaborazione che integra risorse e competenze pubbliche con quelle offerte dall’associazionismo. In costante aumento il numero di anziani "attivi", ovvero le persone che hanno prestato attività come volontari all'interno delle attività progettuali, la cui disponibilità si configura come vera e propria risorsa della comunità a favore della comunità stessa.

Le novità del 2015
Al concorso possono partecipare, come negli anni passati, le associazioni di volontariato che operano nel territorio dell’Azienda USL di Bologna, con progetti a sostegno delle persone anziane fragili e della prevenzione dell’isolamento sociale e della non autosufficienza. In particolare quest'anno saranno valutate iniziative di presa in carico, di ascolto e di socializzazione rivolte agli anziani, di riqualificazione e valorizzazione del territorio come ambiente di vita sociale e relazionale, di supporto ai caregiver - ovvero coloro che si prendono cura di una persona in condizioni di non autosufficienza.
La scadenza del bando è prevista per il 31 marzo. Domande di partecipazione e progetti possono essere presentati online sul sito Bologna Solidale nell'apposita sezione "Concorso di idee".


Il concorso di idee e-Care  è promosso dalla CTSS di Bologna, dall’Azienda Usl di Bologna e da CUP 2000. L’edizione 2015 segna un aumento del finanziamento disponibile, salito a 50 mila euro. Le iniziative finanziate dal concorso andranno a integrare la più ampia offerta di strumenti e risorse assicurata dal progetto “Sostegno alla fragilità e prevenzione della non autosufficienza”, promosso dall'Azienda USL di Bologna e realizzato in collaborazione con enti locali e terzo settore.

Allegati
Azioni sul documento
« gennaio 2020 »
gennaio
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031