Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2014 Psiconews - DSM 5. E’ ancora un punto di riferimento per gli psichiatri?
Azioni sul documento
Archivio 2014

Psiconews - DSM 5. E’ ancora un punto di riferimento per gli psichiatri?

Data di pubblicazione: 04/04/2014 15:10

Ne parla Angelo Fioritti, direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell'Azienda USL di Bologna, ai microfoni di Psicoradio

Ultimo aggiornamento : 10/04/2014

A Psicoradio, questa settimana, puntata di approfondimento sul DSM, il Manuale Diagnostico e Statistico dei disturbi mentali, con Angelo Fioritti Direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL di Bologna.

Pubblicato per la prima volta  nel 1952 dall’American Psychiatric  Association, come risposta al manuale redatto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il DSM, giunto alla V edizione, sta raccogliendo dissensi fra gli addetti ai lavori, compresi i due psichiatri che ne avevano curato la versione precedente, Robert Spitzer ed Allen Frances. Il motivo è che il DSM ha abbassato la soglia entro la quale alcuni comportamenti, prima rientranti nella normalità,  ora vengono considerati  patologie da curare: ne è un esempio il nuovo “Disturbo Neurocognitivo lieve” che diagnostica le amnesie lievi come patologia da curare, fino ad oggi considerate nomale conseguenza dell’età.

Angelo Fioritti, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL di Bologna,  intervistato sul tema, da Psicoradio, ha chiarito che gli psichiatri italiani non usano il DSM 5 ma  il manuale redatto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, arrivato alla 11° edizione, e continua dicendo che il DSM 5, in particolare in America, non ha un’utilità clinica ma viene utilizzato dalle assicurazioni come classificatore dei danni.  Gli stessi psichiatri americani, del resto, tendono ad usarlo sempre meno.
 
Psicoappuntamenti

• Seminario “Capire le Voci e lavorare per la Guarigione”, a Enna il 7 e 8 aprile (con Roberto Pezzano, Alessandra Santoni e Marcello Macario)
• Workshop “Trattare con le Voci arrabbiate e distruttive”, a Savona l’11 e 12 aprile (con Marcello Macario e Alessandra Santoni)
• Seminario "Limiti e rischi degli psicofarmaci: i dati emersi dopo anni di pubblicità a senso unico", a Torino il 2 maggio (con Vittorio De Micheli, Vincenzo Villari, Giuseppe Costa, Glenda Piona, Claudia Alonzi, Giuseppe Tibaldi, Marcello Macario, Leopoldo Grosso)
• Convegno "Limiti e rischi degli psicofarmaci: i dati emersi dopo anni di pubblicità a senso unico", a Roma il 5 maggio (con Cristiano Castelfranchi, Rino Falcone, Raffaella Pocobello, Ron Coleman).
 
Psicoradio trasmette dalle frequenze di  Popolare Network ogni venerdì alle 20.30 e su Città del Capo Radio Metropolitana ogni domenica alle 13.15; inoltre, su WebRadio, dal proprio sito.

Allegati
Azioni sul documento
« dicembre 2019 »
dicembre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031