Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2012 Rinnovati i contratti di servizio per l'assistenza ad anziani e disabili
Azioni sul documento
Archivio 2012

Rinnovati i contratti di servizio per l'assistenza ad anziani e disabili

Data di pubblicazione: 09/07/2012 12:03

Adottati i criteri regionali per l’accreditamento transitorio, i contratti saranno validi fino alla fine del 2013

Ultimo aggiornamento : 09/11/2012

Si sono conclusi gli accordi tra Distretto, Comune di Bologna ed enti gestori in merito ai contratti di servizio per le attività socio-sanitarie di assistenza rivolte ad anziani e disabili. I contratti dureranno 18 mesi, dal luglio del 2012 fino alla fine di dicembre del 2013, seguendo i criteri regionali sull'accreditamento transitorio dei servizi socio-sanitari.

La Regione Emilia-Romagna ha infatti emanato una normativa in cui richiede agli enti gestori di servizi socio-sanitari, per poter operare in convenzione con i servizi pubblici, di rispettare una serie di requisiti e standard di qualità, in un'ottica di omogeneità e miglioramento dei loro servizi e delle loro strutture e di valorizzazione delle competenze e delle professionalità. In altre parole gli enti gestori sono chiamati a mettere a regime questi standard per potersi accreditare come soggetti con i quali stipulare contratti di servizio nell'ambito socio-sanitario; ad oggi sono vigenti standard transitori, in attesa che la Regione metta a punto il quadro definitivo al quale adeguarsi a partire dal 2014.

I contratti rinnovati prevedono, per gli anziani del Distretto di Bologna, per questi 18 mesi, 1.421 posti disponibili presso 16 Case Residenza e 283 posti presso 18 Centri Diurni. Altri 32 posti saranno disponibili, per gli anziani residenti nel capoluogo, in Case Residenza al di fuori del Distretto. Per i disabili saranno invece 60 i posti disponibili presso 5 Centri Socio-Riabilitativi Residenziali e 147 quelli presso 14 Centri Socio-Riabilitativi Semiresidenziali. A ciò vanno aggiunte le attività di Assistenza Domiciliare di base, Socio Educativa, rivolta a bambini affetti da malattie croniche, e di Assistenza Domiciliare Integrata per persone con malattie croniche o invalidanti e reduci da dimissioni ospedaliere difficili.

Nel 2011 sono stati 1.745 gli anziani che hanno usufruito dei posti nelle Case Protette, 691 quelli accolti nelle Residenze Sanitarie Assistenziali e 684 nei Centri Diurni. Inoltre 154 anziani hanno usufruito di posti di dimissione protetta e 131 di posti di sollievo presso Case Protette e RSA. Il volume complessivo dell'Assistenza Domiciliare socio assistenziale è stato di 151.159 ore. Nello stesso anno i disabili in carico nelle strutture residenziali sono stati 224 e quelli in carico nelle semiresidenziali 271. Le ore dedicate ad interventi di Assistenza Domiciliare a favore dei disabili bolognesi sono state 73.333.

“Si tratta di un risultato significativo – afferma il Direttore del Distretto, Gabriele Cavazza - perché consente di mantenere inalterato per un anno e mezzo questo servizio, in termini di quantità e di livelli di qualità, che va a completare in modo integrato la più ampia e articolata offerta dei servizi socio-sanitari rivolta i cittadini bolognesi”.

Allegati
Azioni sul documento
« febbraio 2020 »
febbraio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829