Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Archivio 2019 A Bentivoglio, Regione e Università insieme per una sanità pubblica di eccellenza
Azioni sul documento
Archivio 2019

A Bentivoglio, Regione e Università insieme per una sanità pubblica di eccellenza

Data di pubblicazione: 15/03/2019 11:35

Presentazione del Centro di Chirurgia Metabolica e dell’Obesità all’Ospedale di Bentivoglio, e del nuovo Percorso di diagnosi, terapia e assistenza per le persone con obesità, dell’Azienda Usl di Bologna e del Policlinico di S.Orsola. Venerdì 22 marzo alle 17 a Bentivoglio presso Sala dello Zodiaco, Palazzo Rosso, via Marconi 5

Ultimo aggiornamento : 10/05/2019

Al via il nuovo Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale dell’Azienda Usl di Bologna e del Policlinico di S.Orsola dedicato alle persone con obesità, che assicura una presa in carico multidisciplinare, dalla prima visita al rientro a casa dopo l’intervento chirurgico, sino al successivo follow up.

 Al centro del nuovo Percorso e della rete interaziendale multi professionale, la Chirurgia Metabolica e dell’Obesità dell’Ospedale di Bentivoglio, progetto di eccellenza voluto da Regione Emilia – Romagna e Università di Bologna, esempio virtuoso di integrazione metropolitana degli ambiti della clinica e della ricerca traslazionale, che ospiterà la maggior parte degli interventi chirurgici eseguiti dalle equipe dell’Azienda Usl di Bologna e del Policlinico di S.Orsola.

La novità sarà presentata venerdì 22 marzo, alle ore 17, proprio a Bentivoglio, presso la Sala dello Zodiaco, Palazzo Rosso, in via Marconi 5.

 Alla presentazione interverranno: Giuliano Barigazzi, Presidente della Conferenza Territoriale Sociale Sanitaria Metropolitana, Erika Ferranti, Sindaco di Bentivoglio, Elio Jovine, Direttore del Dipartimento Chirurgico Azienda Usl di Bologna, Annamaria Longanesi, medico di direzione Azienda Usl di Bologna, coordinatrice del Percorso interaziendale, Gilberto Poggioli, Direttore della Scuola di Specialità in Chirurgia Generale dell’Università di Bologna, Francesco Ubertini, Magnifico Rettore Università di Bologna, Sergio Venturi, Assessore Politiche per la Salute Regione Emilia Romagna.

 L’individuazione di Bentivoglio quale sede del Centro di Chirurgia Metabolica e dell’Obesità, insieme alla sede S.Orsola, è in coerenza con la vocazione specificamente chirurgica dell’Ospedale. Ruolo sempre più crescente nell’ambito della chirurgia generale di medio-alta complessità in area metropolitana, grazie anche alle piattaforme tecnologiche, 4 sale operatorie completamente rinnovate nel 2017, e continuamente aggiornate. E’ di pochi giorni fa, infatti, l’acquisizione di una nuova colonna video laparoscopica 4K, dedicata proprio alla chirurgia bariatrica, grazie alla quale i chirurghi possono ora disporre della più nitida ed accurata visione del campo operatorio oggi disponibile.

 Il nuovo Percorso interaziendale diagnostico, terapeutico, assistenziale per le persone con obesità

Accedere al Percorso interaziendale è semplice e diretto. E’ il Medico di medicina generale, ma anche il cardiologo, il diabetologo, il pneumologo, ad inviare la persona con obesità ad una prima valutazione multi professionale, disponibile, attraverso prenotazione CUP, sia all’Ospedale di Bentivoglio che al Policlinico di S.Orsola.

 Il team multi professionale, cui partecipano endocrinologo, chirurgo e diabetologo, valuta la candidabilità del paziente all’intervento chirurgico e, qualora confermata, attiva una più ampia equipe, composta anche da dietista, anestesista, psicologo e infermiere case manager, che definisce nel dettaglio il percorso, dalla fase diagnostica pre intervento, al follow up post intervento. 

Nessuna lista di attesa. Per questi interventi chirurgici, infatti, il tempo che intercorre tra l’indicazione all’intervento chirurgico e la sua esecuzione è solo quello strettamente necessario sia agli accertamenti diagnostici preliminari, che ad un importante pacchetto di azioni di sostegno psicologico ed educativo. La motivazione del paziente a sottoporsi ad un intervento che ne modificherà sensibilmente l’aspetto, le aspettative ad esso legate e, soprattutto la disponibilità ad accettare il proprio cambiamento fisico e ad impegnarsi per modificare lo stile di vita, sono tutte componenti necessarie e propedeutiche all’intervento stesso, fissato comunque entro 7/8 settimane. 150 gli interventi chirurgici eseguiti lo scorso anno.

La maggior parte degli interventi chirurgici verrà effettuata presso l’Ospedale di Bentivoglio sia dall’equipe chirurgica del Policlinico di S.Orsola (Programma di Unità Operativa Chirurgia Bariatrica e Metabolica, diretto da Paolo Bernante), che dall’equipe chirurgica dell’Azienda Usl diretta (Programma Dipartimentale di Chirurgia Malassorbitiva, diretto da Sergio Boschi), grazie, in particolare ad un aumento dell’attività di sala operatoria. Triplicata, infatti, quella dell’Ospedale di Bentivoglio, da 12 a 36 ore settimanali, cui si aggiungono 11 ore al Policlinico di S.Orsola, dedicate in via prioritaria a pazienti gravemente obesi che presentano anche altre patologie e di peso superiore ai 220 kg.

Il follow up post operatorio, che si attiva dal giorno della dimissione dall’Ospedale e comprende un programma puntuale di visite ed esami periodici, può protrarsi sino a 5 anni dall’intervento chirurgico.

L’intervento chirurgico rappresenta, tuttavia, solo una delle opportunità offerte dal Percorso. I pazienti per i quali l’intervento non è indicato, vengono immediatamente seguiti da un team multi professionale cui partecipano nutrizionista/endocrinologo, dietista e psicologo.

Obesità, una epidemia globale

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha evidenziato come l’obesità rappresenti uno dei principali problemi di salute pubblica nel mondo, una vera e propria epidemia globale, non solo nei paesi industrializzati, ma anche in quelli in via di sviluppo. Un quarto della popolazione mondiale over 18 anni, circa 2 miliardi di persone, è in sovrappeso, l'11% degli uomini e il 15% delle donne, circa mezzo miliardo, obeso.

In Italia, nel triennio 2013-2016, gli adulti sovrappeso erano uno su tre, gli obesi uno su dieci. In Emilia-Romagna sovrappeso e obesità affliggono, rispettivamente, il 31% e il 12% degli over 18 anni. Si tratta di 919 mila persone in sovrappeso, e di 343 mila obesi (fonte Sorveglianza Passi). 

La prevenzione dell’obesità nel Distretto Pianura Est, Azienda Usl di Bologna

Prevenzione a tutto campo dell’obesità e del sovrappeso nel Distretto Pianura Est, che ospita l’Ospedale di Bentivoglio, con interventi rivolti sia ai bambini che agli adulti.

Alla prevenzione e alla cura dell’obesità infantile è dedicata l’attività del Centro Multispecialistico Territoriale attivo presso le Case della Salute di San Pietro in Casale-Galliera e Budrio, nel quale operano equipe multi professionali composte dal Pediatra di libera scelta, Dietista, Esperto in scienze motorie, Psicologo, Medico dello sport. Favorire il cambiamento dello stile di vita e realizzare percorsi di cura integrati personalizzati, sono al centro delle attività delle equipe. 16 i piccoli pazienti coinvolti nel percorso dalla fine del 2018.

Incontri sulla prevenzione del diabete, passaporti per la salute con la rilevazione dell’indice di massa corporea e della circonferenza vita, gruppi di cammino, sono invece le iniziative a favore della prevenzione dell’obesità nelle persone adulte, attive presso le Case della Salute del Distretto. Coinvolte, ad oggi, oltre 300 persone.

 

 

 

Allegati
Programma   1.9 MB 
Programma
Azioni sul documento
« luglio 2019 »
luglio
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031